Bankitalia: Debito pubblico a 2.331,2 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano a settembre 2018 si è attestato a 2.331,2 miliardi di euro, in aumento di 4,7 miliardi. Entrate tributarie in lieve calo.

Finanza Pubblica. Novembre2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A settembre 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.331,2 miliardi di euro, in aumento di 4,7 miliardi rispetto ai 2.326,5 di agosto 2018. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 68,2 miliardi con un incremento del 3%.

Il resoconto di Bankitalia riporta che la durata residua media del debito è di 7,3 anni, con la maggior parte dell’ammontare(quasi la metà, 1.047 miliardi) costituito da debito con durata residua superiore ai 5 anni. La quota di debito in scadenza entro 1 anno è comunque di 509 miliardi di euro. Ad agosto 2018 il controvalore dei titoli di Stato italiani detenuti da investitori esteri risultava pari a 656,839 miliardi di euro, in calo di 15,6 rispetto a luglio. Ad settembre 2017 il debito pubblico italiano era pari a 2.283,9 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 47,3 miliardi in 12 mesi. Dal 2002 ad oggi il debito pubblico italiano è cresciuto di 958,8 miliardi di euro. Nel mese di settembre 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 28,1 miliardi di euro, in calo dello 0,35% rispetto allo stesso mese del 2017(28,2 miliardi). Nei primi nove mesi del 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 308,3 miliardi di euro, in aumento dello 0,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno(306,8 miliardi). Al netto di alcune disomogeneità contabili si può stimare che la dinamiche sia stata più favorevole.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

La guerra alle armi di Save the Children

Lo strano caso di Erika Marcato

Alitalia salvata con soldi pubblici

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

La paziente perfetta