Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Il 10% più ricco della popolazione che nel 2017 poteva contare sul 24,4% del reddito complessivo italiano. E' quello che emerge da un rapporto Eurostat.

 

10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italianoIl divario tra chi ha redditi alti e bassi in Italia è molto più ampio che nel resto d’Europa. E’ quello che emerge da un rapporto Eurostat. Nel 2017 nel nostro Paese il 10% della popolazione con i redditi più bassi può contare solo sul 2% del reddito complessivo, contro il 2,8% della media europea. La stessa percentuale della popolazione nel 2016 contava sull’1,8%  del reddito complessivo. Nel 2008 era il 2,6%.

Dai dati Eurostat emerge che il divario nella distribuzione del reddito tra la popolazione cala leggermente in Italia ma resta superiore alla media europea e a quello registrato dieci anni fa all’avvio della crisi economica. Costante invece il rapporto per il 10% più ricco della popolazione che nel 2017 poteva contare sul 24,4% del reddito complessivo italiano(23,8% nel 2008). La media UE è del 23,6%. La Bulgaria è il paese in cui il 10% più benestante ha la percentuale più alta del reddito complessivo(31,2%). Al secondo posto c’è la Lituania con il 28,3%. Il coefficiente di Gini che misura le disuguaglianze nella distribuzione del reddito disponibile nel 2017 era in Italia al 32,7, in calo rispetto al 33,1 del 2016 ma in aumento rispetto al 2008(31,2). La media UE è del 30,3. La distribuzione del reddito più squilibrata si registra in Bulgaria(40,2) e in Lituania(37,6) mentre quella più equilibrata è in Slovacchia(23,2), Slovenia(23,7), Repubblica Ceca(24,5) e in Belgio(26).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Birra Napoli si produce a Roma

I nuovi autobus ANM a Napoli