Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

Siri: Reddito di cittadinanza alle imprese

Immagine
Il reddito di cittadinanza rischia di diventare l’ennesimo regalo alle imprese per colpa della Lega di Matteo Salvini. Ma andiamo con ordine. Il fondo destinato al reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle sarà intorno ai 7 miliardi di euro, due in meno rispetto a quanto previsto inizialmente, da distribuire alle circa 5 milioni di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza dovrebbe partire ad aprile 2019, ma con delle modifiche rispetto alle previsioni iniziali.

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Immagine
Il sindaco Luigi De Magistris va a prendere i migranti in mezzo al mare e poi li sbatte in periferia. Può essere riassunta con questa battuta l’ennesima decisione discutibile del Comune di Napoli. Il Consiglio comunale ha approvato la delibera per il centro di accoglienza a Secondigliano. I 22 richiedenti asilo verranno ospitati in un bene confiscato alla camorra in via Vittorio Emanuele, nel centro storico del quartiere. Contrario al centro di accoglienza è Maurizio Moschetti, presidente della VII Municipalità.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.334,4 miliardi di euro

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. Ad ottobre 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.334,4 miliardi di euro, in aumento di 3,2 miliardi rispetto ai 2.331,2 di settembre 2018. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 71,4 miliardi con un incremento del 3,1%.

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Immagine
Il PIL pro capite nel Sud nel 2017 è di 18,5 mila euro, poco più della metà di quello del Nord-Ovest che raggiunge 35,4 mila euro. E’ la stima che emerge dal rapporto “Conti economici territoriali” pubblicato oggi(13 dicembre) dall’Istat. Nel Nord-Est il PIL pro capite è di 30,7 mila euro, mentre al Centro è di 30,7 mila euro. Il differenziale negativo del Mezzogiorno resta ampio: il livello del PIL pro capite è inferiore del 45% rispetto a quello del Centro-Nord in crescita dal 44,1% nel 2016.

BCE conferma fine Quantitative easing

Immagine
Il Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea ha deciso di fermare al 31 dicembre 2018 gli acquisti del Quantitative easing, scesi a 15 miliardi di euro dallo scorso ottobre. Da gennaio 2019 la BCE non comprerà più titoli di Stato dei Paesi UE. Il programma di acquisto titoli era partito nel 2015 per cercare di spingere l’inflazione dell’Unione Europea fino al 2%. Uno degli effetti positivi del Quantitative easing è stato la svalutazione dell’euro che ha favorito le esportazioni.

Il maestro delle ombre

Immagine
Il maestro delle ombre” è un libro di Donato Carrisi e pubblicato da TEA. Lo scrittore è nato a Martina Franca nel 1973. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha studiato Criminologia e Scienza del comportamento, per poi diventare sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. “Il cacciatore del buio” è il settimo romanzo dello scrittore pugliese. Il libro è stato pubblicato nel 2016. Nell’ottobre 2017 è uscito il film che ha tratto dal suo romanzo “La ragazza nella nebbia” e che rappresenta il suo esordio alla regia cinematografica. “Il cacciatore del buio” è il terzo thriller dello scrittore pugliese con protagonisti la foto-rilevatrice Sandra Vega e il penitenziere Marcus, rappresenta il seguito de “Il cacciatore del buio”.

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Immagine
Il Comune di Napoli non finisce mai di stupire. Il 2019 potrebbe iniziare con una cosa deplorevole: i cimiteri comunali senza illuminazione. A lanciare l’allarme è l’avvocato Nicola Quatrano, consulente legale della SELAV spa. Quest’ultima è l’azienda privata gestisce l’illuminazione dei cimiteri di Napoli da luglio 2016. Il caos dei cimiteri pubblici è stato creato dall’amministrazione comunale che ha prima affidato e poi revocato la gestione. Ma andiamo con ordine.

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Immagine
Brutte notizie per i lavoratori italiani. Nel 2016 lo stipendio medio nel settore privato era di 13,97, euro all’ora, in calo di 4 centesimi rispetto al 2015. Resta comunque superiore al 2014, quando era di 13,80 euro. Lo rileva l’Istat nel rapporto “I differenziali retributivi nel settore privato”. La metà dei dipendenti percepisce una retribuzione oraria pari o inferiore a 11,06 euro nel 2014 e a 11,21 euro nel 2015 e nel 2016.

Sgomberato ex penicillina

Immagine
Sgomberato a Roma l’ex stabilimento penicillina, un edificio abbandonato in via Tiburtina. All’interno una quarantina di persone, mentre altre si erano già allontanate. Fino ad alcuni mesi fa le persone nell’edificio erano circa 600. L’ex fabbrica era stata occupata da anni prevalentemente da extracomunitari, ma anche da romeni e italiani. Sul posto sono intervenuti decine di blindati delle forze dell’ordine e della polizia urbana. Era presente anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Immagine
Dicembre è un mese molto gradito dai lavoratori e pensionati per l’arrivo della tredicesima, un riconoscimento economico aggiuntivo rispetto alla normale retribuzione. Non spetta invece ai lavoratori parasubordinati, a quelli a progetto e ai lavoratori autonomi. A festeggiare il Natale ci sarà anche il fisco, che infatti incasserà dalle tredicesime ben 11 miliardi di euro. Lo rivela la Cgia di Mestre.

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Immagine
Nella legge di bilancio c’è una tassa per l’acquisto di un’auto nuova in base alle emissioni di Co2. La novità arriva con un emendamento del Movimento 5 Stelle approvato dalla commissione bilancio della Camera. Dal primo gennaio 2019 ci sarà un’imposta dai 150 ai 3 mila euro se si immatricolerà un’automobile nuova con emissioni superiori ai 110 g/km, mentre sarà dato un incentivo da 6.000 a 1.500 euro per i veicoli con emissioni tra 0 e 90 grammi per chilometro di anidride carbonica. La norma ecologica tassa pure un’utilitaria come la Fiat Panda 1.2.

Rubato albero di Natale in Galleria Umberto

Immagine
A Napoli si è già entrati in clima natalizio. In alcune zone della città sono state installate le luminarie e al rione Sanità sono comparse per la prima volta le Luci d’Artista. Non è una novità, invece, l’albero di Natale in Galleria Umberto. L’albero dei desideri(così è stato ribattezzato quest’anno) è stato posizionato lo scorso 4 dicembre. Alla presentazione il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha dichiarato: “L’albero dei desideri in Galleria Umberto deve restare al suo posto”. La dichiarazione del politico è conseguenza della battaglia avvenuta nel 2017 tra baby gang e le istituzioni.

Istat: A rischio povertà una persona su 4

Immagine
Nel 2017 una persona su 4 risulta a rischio povertà o esclusione sociale in Italia. E’ quanto emerge dal rapporto “Condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie” pubblicato oggi(6 dicembre) dall’Istat. Complessivamente, la popolazione a rischio di povertà o esclusione sociale è pari al 28,9%, in diminuzione rispetto al 30,0% del 2016. Nel 2017 il 20,3% delle persone residenti in Italia risulta a rischio di povertà, cioè fa parte di famiglie il cui reddito disponibile equivalente nel 2016 è inferiore alla soglia di rischio di povertà pari a 9.925 euro. Il dato è stabile rispetto al 2016.

Assicurazione RC auto con scatola nera

Immagine
L’assicurazione RC auto è una delle spese che maggiormente influisce sul bilancio di una famiglia. Le tariffe non sono identiche in tutto le zone d’Italia, ma variano in base alla regione di residenza. I più penalizzati sono i residenti nelle province del Mezzogiorno. In Campania si paga in media 941 euro all’anno per assicurare la propria automobile, mentre in Friuli Venezia Giulia bastano solo 188 euro. Per questo motivo al Sud gli automobilisti sono costretti a fare diverse preventivi per trovare l’offerta più conveniente.

Carta di identità elettronica alle Poste

Immagine
La Carta di identità elettronica(CIE) è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza(RF) che memorizza i dati del titolare. Il progetto della carta di identità elettronica era stato ideato nel 1997 ma è diventato realtà solo all’inizio del 2016 con il governo Renzi. La Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID(Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle pubblica amministrazione.

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Immagine
Le pensioni di reversibilità dell’Italia finiscono nel mirino dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico(Ocse). Il nostro Paese è quello che spende di più per pensioni di reversibilità rispetto al PIL nell’area Ocse. Seguono Grecia e Spagna. E’ quanto emerge dal rapporto “Pensions Outlook 2018” pubblicato oggi(3 dicembre) dall’Ocse.

Qatar lascia Opec nel 2019

Immagine
Il Qatar a gennaio 2019 lascerà l’Organizzazione dei Paesi produttori di petrolio(Opec), di cui fa parte dal 1961. L’annuncio è stato dato dal ministro dell’Energia Saad Sherida al-Kaabi, che spiega la decisione con la volontà di concentrarsi sulla produzione di gas. Il Qatar è l’undicesimo produttore di petrolio al mondo e il più grande esportatore di gas naturale. La decisione di oggi fa parte del piano strategico per rafforzare l’economia dell’Emirato, sottoposto dal 5 giugno 2017 a un blocco commerciale da parte di Arabia Saudita, Egitto, Bahrein ed Emirati arabi uniti. L’Opec dagli anni ‘60 ha condizionato e cercato di regolare il mercato degli idrocarburi. La decisione del Qatar è inaspettata, che piomba sul mondo dell’energia senza alcun preavviso e rischia di complicare gli equilibri del settore energetico mondiale. L’annuncio di oggi ha provocato un rialzo di quasi 2 euro del prezzo del petrolio. Al-Kaabi ha spiegato che con l’uscita dall’Opec l’Emirato potrà sviluppare senza…

Abilitare Windows Defender in Windows 10

Immagine
Windows Defender è antispyware/antimalware lanciato da Microsoft nel 2006 per sistemi Windows. Con Windows 8 integra la protezione di Microsoft Security Essential(MSE), garantendo così una protezione anti malware globale. Da agosto 2016, con l’anniversary update di Windows 10, Microsoft ha potenziato Windows Defender con l’introduzione di due nuovi servizi: Windows Defender Advanced Threat Protection e Windows Information Protection.

Genesi

Immagine
Genesi” è un libro di Karin Slaughter e pubblicato da Fanucci editore. Nata in Georgia nel 1971, Karin Slaughter è una delle regine del crime internazionale: i suoi thriller sono sempre in vetta alle classifiche con trenta milioni di copie vendute nel mondo e traduzioni in trenta Paesi. E’ stata insignita per quattro volte del prestigioso “Crimezone Thriller Award”. Attualmente vive e lavora ad Atlanta. “Genesi” arriva in libreria nel 2009 ed è l’undicesima opera della scrittrice americana, la terza della serie di Will Trent. Il libro inizia con un incidente contea di Rockdale nello stato della Georgia. Una giovane donna svestita è stata investita.

Azienda interrompe fornitura pasti ai migranti per mancati pagamenti

Immagine
L’accoglienza di migranti è un business che ha fatto arricchire associazioni e cooperative ed ha provocato non pochi disagi al resto dei cittadini. La situazione potrebbe ulteriormente peggiorare nei prossimi giorni. In Campania è a rischio la fornitura dei pasti ai centri di accoglienza. Il motivo? I centri Cas hanno un debito superiore al milione di euro con al Capital srl, l’azienda che fornisce 1.400 pasti al giorno ai migranti. La Capital srl ha comunicato che non intende fare ulteriori crediti e interromperà la fornitura finché non verrà saldato tutto.

Sbarchi migranti in calo del 80,34%

Immagine
Continua a calare l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2018 al 30 novembre 2018 sono stati 23.011 i migranti giunti sulle coste italiane, -80,34% rispetto al 2017. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 117.042 persone. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno. Prosegue il trend iniziato a luglio 2017 con l’entrata in vigore del codice di condotta per le Organizzazioni Non Governative(ONG) nel Mediterraneo.La diminuzione degli sbarchi non si riflette su una minore spesa pubblica. Nel 2018, infatti, il costo per affrontare l’emergenza migranti potrebbe salire fino a 5 miliardi di euro. Lo prevede Documento di programmazione economica finanziaria(DEF). 12.976 migranti sono partiti dalla Libia. Nel 2018 il mese con più sbarchi è stato gennaio con 4.182 arrivi, mentre settembre è quello con meno arrivi(947). A novembre sono sbarcati 980 migranti. Tra i porti maggiormente impegnati, al primo posto quello di Pozzallo con 3.818 arrivi, …