Bankitalia: Debito pubblico a 2.334,4 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano ad ottobre 2018 si è attestato a 2.334,4 miliardi di euro, in aumento di 3,2 miliardi. Entrate tributarie in calo rispetto a settembre.

Finanza pubblica. Dicembre 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. Ad ottobre 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.334,4 miliardi di euro, in aumento di 3,2 miliardi rispetto ai 2.331,2 di settembre 2018. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 71,4 miliardi con un incremento del 3,1%.

L’aumento del debito pubblico corrisponde al fabbisogno rilevato nel mese di ottobre ed è l’effetto della riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro(1 miliardo in meno), combinata con la variazione dei cambi e gli aggiustamenti su emissioni e rimborsi di titoli. Più in dettaglio, l’aumento del debito è stato trainato dal passivo delle Amministrazioni centrali, che hanno aumentato il debito di 3 miliardi, mentre quello delle Amministrazioni locali incrementa di 0,2 miliardi. Stabile la posizione degli enti di previdenza. Ad ottobre 2017 il debito pubblico italiano era pari a 2.289,7 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 44,7 miliardi in 12 mesi. Dal 2002 ad oggi il debito pubblico italiano è cresciuto di 962 miliardi di euro. Nel mese di ottobre 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,4 miliardi di euro, in calo del 2,7% rispetto allo stesso mese del 2017(32,2 miliardi). Nei primi dieci mesi del 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 339,7 miliardi di euro, in aumento dello 0,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno(339 miliardi). Al netto di alcune disomogeneità contabili si può stimare che la dinamiche sia stata più favorevole.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Crescono ricavi calcio italiano

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Respinto ricorsi compagnie telefoniche sui rimborsi