Rubato albero di Natale in Galleria Umberto

L'albero di Natale installato in Galleria Umberto è durato solo tre giorni. E' stato rubato durante la notte da una baby gang dei Quartieri Spagnoli. Il furto è il fallimento dei controlli notturni delle forze dell’ordine a Napoli.

Rubato albero di Natale in Galleria UmbertoA Napoli si è già entrati in clima natalizio. In alcune zone della città sono state installate le luminarie e al rione Sanità sono comparse per la prima volta le Luci d’Artista. Non è una novità, invece, l’albero di Natale in Galleria Umberto. L’albero dei desideri(così è stato ribattezzato quest’anno) è stato posizionato lo scorso 4 dicembre. Alla presentazione il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha dichiarato: “L’albero dei desideri in Galleria Umberto deve restare al suo posto”. La dichiarazione del politico è conseguenza della battaglia avvenuta nel 2017 tra baby gang e le istituzioni.

Lo scorso anno, infatti, l’albero di Natale in Galleria Umberto è stato rubato diverse volte. Lo Stato sembrava quasi impotente di fronte alla prepotenza di alcuni ragazzi dei quartieri spagnoli. Nulla è stato fatto per evitare questa pessima figura. Alla presentazione dell’albero dei Desideri sono state dette le solite promesse a vanvera e alla fine il risultato non è cambiato: l’albero di Natale in Galleria Umberto è durato solo tre giorni. Anche questa volta è stato tagliato e portato via come un trofeo di guerra. L’albero dei Desideri è stato rubato durante la notte da una baby gang dei Quartieri Spagnoli. Il furto è il fallimento dei controlli notturni delle forze dell’ordine a Napoli, una resa dello Stato incondizionato. Come pensano di poter essere credibili nel controllo del territorio e nella lotta alla criminalità la Prefettura e la Questura quando non riescono neanche a impedire alle baby gang di abbattere gli alberi di Natale in pieno centro cittadino. Quello che resta dell’albero di Natale è stato ritrovato da una pattuglia dei carabinieri in via Santa Maria Ognibene, nella zona della cosiddetta “parrocchiella”, ai Quartieri Spagnoli. Molti napoletani hanno già ribattezzato l’albero di Natale in Galleria Umberto con il nome di “Rubacchio”. Il consigliere Borrelli ha dichiarato: “Gli autori sono sempre gli stessi. Servono i cancelli in Galleria Umberto. Non possiamo arrenderci davanti ai delinquenti”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime