Sbarchi migranti in calo del 80,34%

Numeri alla mano gli sbarchi di migranti in Italia sono in calo del 80,34% nei primi unidici mesi del 2018. Prosegue il trend iniziato a luglio 2017 con l'entrata in vigore del codice di condotta per le Organizzazioni Non Governative(ONG) nel Mediterraneo.

Sbarchi migranti in calo del 80,34%Continua a calare l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2018 al 30 novembre 2018 sono stati 23.011 i migranti giunti sulle coste italiane, -80,34% rispetto al 2017. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 117.042 persone. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno. Prosegue il trend iniziato a luglio 2017 con l’entrata in vigore del codice di condotta per le Organizzazioni Non Governative(ONG) nel Mediterraneo.

La diminuzione degli sbarchi non si riflette su una minore spesa pubblica. Nel 2018, infatti, il costo per affrontare l’emergenza migranti potrebbe salire fino a 5 miliardi di euro. Lo prevede Documento di programmazione economica finanziaria(DEF). 12.976 migranti sono partiti dalla Libia. Nel 2018 il mese con più sbarchi è stato gennaio con 4.182 arrivi, mentre settembre è quello con meno arrivi(947). A novembre sono sbarcati 980 migranti. Tra i porti maggiormente impegnati, al primo posto quello di Pozzallo con 3.818 arrivi, seguito da Lampedusa(3.313), Catania(2.961), Augusta(2.478) e Messina(2.394). La maggior parte dei migranti provengono da Tunisia(5.002), Eritrea(3.320), Iraq(1.688), Sudan(1.619), Pakistan(1.589), Nigeria(1.250), Algeria(1.182), Costa d’Avorio(1.050), Mali(876) e Guinea(810). Altri migranti(dato che comprende coloro per i quali sono ancora in corso attività di identificazione) sono 4.4625. Tra i migranti arrivati in Italia ci sono anche 3.485 minori non accompagnati(dato aggiornato al 28 novembre). In totale sono 141.851 gli immigrati presenti in Italia. La Regione che accoglie più migranti è la Lombardia(14%), davanti al Lazio(9%) e alla Campania(9%).

Regione Migranti Percentuale
Lombardia 19.333 14%
Lazio 12.490 9%
Campania 12.382 9%
Sicilia 11.950 8%
Emilia Romagna 11.519 8%
Piemonte 11.316 8%
Veneto 9.840 7%
Toscana 9.746 7%
Puglia 7.921 6%
Calabria 5.774 4%
Friuli Venezia Giulia 4.933 3%
Liguria 4.891 3%
Marche 3.845 3%
Abruzzo 3.061 2%
Trentino Alto Adige 3.034 2%
Sardegna 2.940 2%
Umbria 2.348 2%
Molise 2.316 2%
Basilicata 1.966 1%
Valle d’Aosta 246 0%
Totale 141.851 100%

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

La guerra alle armi di Save the Children

Lo strano caso di Erika Marcato

Alitalia salvata con soldi pubblici

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

La paziente perfetta