Terremoto a Catania legato a eruzione Etna

Terremoto di magnitudo 4.8 a Catania legato all'eruzione dell'Etna. Dal 24 dicembre, da quando è cominciata l'eruzione del vulcano, registrate dall'INGV 73 scosse nel Catanese.

Eruzione EtnaUna forte scossa di terremoto è stata nettamente avvertita dalla popolazione a Catania. Il sisma è stato di magnitudo 4.8 e si è verificato alle 3:19 a nord di Catania. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia(INGV), il sisma ha avuto ipocentro a solo 1 km di profondità ed epicentro vicino ai comuni di Viagrande e Trecastagni. La scossa è stata avvertita anche a Taormina, nel Siracusano e nel Ragusano.

Nelle ultime ore l’Etna ha fatto registrare un’ulteriore impennata dei valori dei tremori dei suoi condotti magmatici interni, segnale della presenza di grande “energia” e di magma in movimento che spinge sulle pareti vulcaniche. Il sisma delle 3:19 è legato all’eruzione dell’Etna. Il terremoto a Catania è avvenuto a 5-6 km dalla costa con una profondità stimata intorno a 1,2 Km. L’ubicazione dell’evento è molto simile a quella del terremoto del Catanese del 20 febbraio 1818. La scossa ha provocato 10 feriti e lievi crolli a Fleri e Zafferena Etna. Danni anche Santa Venerina, dove il sisma ha causato lesioni nella chiesa del Sacro Cuore. Crolli in abitazioni si segnalano nell’Acese, nella zona di Lavinaio e a Santa Maria La Stella, frazione marinara nella Timpa di Acireale. Crolli anche a Pennisi. È stato chiuso precauzionalmente al traffico un tratto dell’autostrada Catania-Messina, la A18, per la presenza di lesioni sospette sull’asfalto createsi dopo la scossa. Nelle zone interessate dal sisma sono già operative squadre dei Vigili del fuoco, carabinieri, polizia locale, altre forze dell’ordine volontari, personale del 118 e delle protezioni civili comunali. Dal 23 dicembre, complessivamente nella zona sono avvenute quasi 73 scosse con magnitudo superiore a 2.5. La maggior parte sono localizzate nelle vicinanze delle scosse di magnitudo fra 4.0 e 4.3 avvenute il 24 dicembre. La mappa di pericolosità sismica include l’area epicentrale attuale in una zona a pericolosità molto alta.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrazione vietata su rete Open Fiber

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Corte Europea all’Italia: Date un alloggio temporaneo ai Rom