Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

Comune di Napoli si dà al Fantacalcio

Immagine
La sala consiliare del Comune di Napoli ritorna ad essere piena dopo diversi mesi. In Consiglio, negli ultimi tempi, è stato impossibile raggiungere il numero legale per via delle beghe tra i consiglieri DeMa. Oggi(31 gennaio) finalmente i banchi erano tutti occupati da persone sorridenti. Che cosa è accaduto? Era in programma un Consiglio straordinario per rendere più vivibile la città? No. Era il giorno dell’asta di FantaNapoli, vale a dire il Fantacalcio ideato da Carmine Sgambati dalla Commissione Sport del Comune di Napoli.

Istat: Disoccupazione dicembre al 10,3%

Immagine
Oggi(31 gennaio), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di dicembre 2018 il tasso di disoccupazione è al 10,3%, in calo dello 0,2% rispetto al mese precedente e di 0,6 punti percentuali nei dodici mesi. Il numero dei disoccupati, pari a 2.682 mila, cala dell’1,6% rispetto a novembre(-44 mila) e del 4,8% su base annua(-137 mila). Il calo della disoccupazione si concentra prevalentemente tra gli uomini e le persone maggiori di 35 anni.

L’abbandono del trasporto pubblico in Campania

Immagine
Il numero dei passeggeri del trasporto pubblico aumenta in Italia, toccando quota 5,59 milioni e segnando un nuovo record rispetto al 2012(+8% in 4 anni). Sono infatti 2 milioni e 874 mila coloro che ogni giorno usufruiscono del servizio ferroviario regionale e 2 milioni e 716 mila quelli che prendono ogni giorno le metropolitane, presenti in 7 città italiane. In controtendenza la Campania, regione in cui si nota un progressivo abbandono del trasporto pubblico. E’ quello che emerge dal rapporto “Pendolaria 2018” pubblicato oggi(30 gennaio) da Legambiente.

Inail: Morti bianche +10,1% nel 2018

Immagine
In Italia si continua a morire sul luogo di lavoro. Sempre più persone escono per guadagnarsi da vivere e non tornano più a casa. Il numero delle morti bianche è aumentato del 10,1% nel 2018. E’ quanto emerge dai dati provvisori pubblicati dall’Inail. Tra il primo gennaio e il 31 dicembre, sono stati denunciati 641.261 incidenti(+0,9% sul 2017), di questi 1.133 hanno avuto esito mortale(104 in più del 2017). In crescita anche le patologie di origine professionale, 59.585(2,5% in più rispetto all’anno precedente).

Draghi: Un Paese perde sovranità quando il debito è troppo alto

Immagine
Un Paese perde sovranità quando il debito è troppo alto”. Questo è quello che ha detto ieri(28 gennaio) Mario Draghi al Parlamento UE. Una dichiarazione gravissima che è passata inosservata in Italia.  Il presidente della BCE ha aggiunto: “Sono i mercati che decidono”. Quest’ultima frase ci fa capire che il nostro Paese è condannato ai “ricatti” della finanza. Draghi sostiene che “il debito viene prodotto da decisioni politiche dei governi”, peccato che non sia così.

De Luca contestato dai lavoratori APU

Immagine
Vincenzo De Luca ha tagliato l’ennesimo nastrino, questa volta a Napoli Est. Il governatore della Regione Campania ha inaugurato un’opera di street art, ispirata a “L’amica geniale”, sulla facciata della biblioteca comunale del Rione Luzzatti. Ad accoglierlo c’erano anche i lavoratori di APU(Attività di pubblica utilità). I contestatori hanno urlato slogan contro De Luca e il Partito Democratico: “De Luca è un camorrista e il PD puzza di morto”.

La nave napoletana. Il delirio del sindaco De Magistris

Immagine
Luigi De Magistris punta tutto sui migranti. Le elezioni europee si avvicinano e il sindaco di Napoli cerca di acquisire consenso a sinistra con il salvataggio delle persone nel mar Mediterraneo. Al teatro Augusteo si sono incontrati i cittadini che hanno aderito all’appello lanciato da De Magistris lo scorso 4 gennaio. In poche parole, offri aiuto ai migranti e ti ritrovi ad una convention del gruppo politico DeMa. Il tema sono i migranti, ma lo scopo è il business che c’è dietro l’accoglienza.

Italia quart’ultima in UE per internet

Immagine
Nel 2018, l’85% delle persone di età compresa tra i 16 ei 74 anni nell’Unione Europea ha riferito di aver usato internet nei precedenti tre mesi. Questa percentuale va dal 98% in Danimarca al 65% in Bulgaria. I cittadini dell’Italia sono risultati quart’ultimi nell’UE per l’uso di internet, con 74% di connessi. Solo Grecia(72%), Romania(71%) e Bulgaria(65%) hanno utilizzato internet meno dell’Italia. E’ quanto emerge dai dati di Eurostat.

Venezuela rischia guerra civile

Immagine
Caos in Venezuela dopo che il leader dell’opposizione e capo del Parlamento Juan Guaidò si è autoproclamato presidente ad interim del paese davanti ad una folla di manifestanti riuniti a Caracas, disconoscendo il governo Maduro e rivolgendo un appello alle forze armate per ristabilire la Costituzione nel Paese sudamericano. Il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, ha parlato di “colpo di Stato” e, appoggiato dall’esercito, ha chiamato in piazza i sostenitori. Il Venezuela rischia una guerra civile.

Migranti della zona Franco CFA in Italia

Immagine
Negli ultimi giorni il dibattito politico è stato monopolizzato dal Franco CFA, una moneta comune a 14 paesi dell’Africa subsahariana. Benin, Burkina Faso, Costa d'Avorio, Guinea-Bissau, Mali, Niger, Senegal e Togo sono riuniti nell'Unione economica e monetaria ovest-africana(UEMOA), mentre Camerun, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Gabon, Guinea Equatoriale e Ciad sono riuniti nella Comunità economica e monetaria dell'Africa centrale(CEMAC).

Delega alla riscossione alle quote sindacali con firma falsa

Immagine
Milioni di cedolini di pensione sono gravati da una quota associativa: la famosa trattenuta sindacale. Si subisce questa ritenuta soltanto su base volontaria, per adesione ad un determinato sindacato. Per iscriversi basta compilare e firmare il modulo “Delega alla riscossione alle quote sindacali”. E qui viene il bello. Una pensionata si è accorta di essere iscritta a sua insaputa ad un sindacato che gli tratteneva ogni mese una quota dalla pensione. Non si tratta di un caso isolato.

Lavoratori Ottimax Afragola deportati in altra sede

Immagine
Ottimax di Afragola chiuderà i battenti il 28 febbraio 2019. Una bella doccia fredda per 67 lavoratori dello store situato nello polo commerciale “Le Porte di Napoli”. L’insegna è stata già smontata. Un’altra chiusura per una location che ha già visto, negli anni, la presenza di Castorama prima e Leroy Merlin poi. I dipendenti devono scegliere tra un trasferimento forzato(come capitato ai lavoratori dell’Auchan nel 2016) o restare senza un lavoro. Una cosa inconcepibile in un paese che si definisce civile.

Oxfam: 26 persone detengono metà ricchezza mondiale

Immagine
Lo scorso anno le fortune dei super-ricchi sono aumentate del 12%, al ritmo di 2,5 miliardi di dollari al giorno, mentre 3,8 miliardi di persone, la metà più povera dell’umanità, hanno visto diminuire quel che avevano dell’11%. 26 persone detengono la ricchezza del 50% della popolazione più povera(3,8 miliardi di persone). E’ uno degli allarmanti risultati che emergono dal rapporto Oxfam ”Bene pubblico o ricchezza privata ”, riferiti al primo semestre del 2018 e diramato alla vigilia dell’Annual Meeting del World Economic Forum. Sono passati 10 anni dalla crisi finanziaria che ha scosso il nostro mondo e causato enormi sofferenze. In quel momento, le fortune dei più ricchi sono aumentate drammaticamente. Il numero di miliardari è quasi raddoppiato, con un nuovo miliardario creato ogni due giorni tra il 2017 e il 2018. La ricchezza accumulata da un’esigua minoranza di super-ricchi evidenzia l’iniquità sociale e l’insostenibilità dell’attuale sistema economico, in cui la forbice tra…

Referendum contro reddito di cittadinanza

Immagine
Il reddito di cittadinanza non è ancora partito e già c’è chi vuole un referendum per abrogarlo. L’idea geniale è venuta a Sandro Gozi(foto), l’ex deputato del PD. “SI a un referendum per dire NO a questo reddito di cittadinanza!”. E’ quello che ha scritto l’ex sottosegretario sulla sua pagina Facebook. Gozi è pronto a raccogliere le firme contro il reddito di cittadinanza. L’iniziativa tafazzista¹ sta trovando ampio consenso tra l’opposizione, che in questo modo si scava la fossa per sparire definitivamente. Gozi ha dichiarato: “E’ l’occasione per una grande mobilitazione civica. Sono disposto a metterci subito la faccia contro questo obbrobrio”.

Reddito di cittadinanza parte a marzo

Immagine
Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto su reddito di cittadinanza e quota 100 sulle pensioni. Il primo è il provvedimento simbolo della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle. La Legge di Bilancio prevede per il 2019 circa 4,68 miliardi di euro di coperture per il reddito di cittadinanza, a cui si aggiungono gli oltre 2 miliardi assorbiti dal reddito di inclusione. Le domande per il reddito di cittadinanza potranno essere presentate da marzo. Il sussidio verrà erogato a partire dal mese successivo alla domanda.

Offri aiuto ai migranti e ti ritrovi alla convention DeMa

Immagine
L’apertura dei porti è stato lo slogan elettorale di Luigi De Magistris negli ultimi mesi, si è poi scoperto che non c’è esiste nessun decreto sulla chiusura dei porti italiani allo sbarco di migranti. In pratica il sindaco di Napoli si batteva per una cosa inesistente. L’apice della propaganda si è avuto con il “caso” Sea Watch 3: la nave ONG è stata costretta a stare ferma in mare per 19 giorni con 49 migranti a bordo per colpa dell’egoismo dell’Unione Europea.

Bomba alla pizzeria Sorbillo

Immagine
Una bomba è esplosa davanti all’ingresso della pizzeria Sorbillo di via dei Tribunali 32, nel centro storico di Napoli. Il brand Sorbillo è una delle catene di pizzerie più famose della città, con una serie di locali aperti in diverse zone d’Italia e anche all’estero. “La pizzeria è chiusa per bomba, ma riapriremo presto. E’ un attacco alla rinascita di Napoli, alla legalità. Cinque anni fa, la pizzeria era stata bersaglio anche di un incendio”. E’ quello che scritto su Facebook il titolare Gino Sorbillo.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.345,3 miliardi. E’ record

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A novembre 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.345,3 miliardi di euro, in aumento di 10,2 miliardi rispetto ai 2.335,1 di ottobre 2018¹. E’ il nuovo record storico. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 82,3 miliardi con un incremento del 3,6%.

Lavori via Marina fermi

Immagine
Nel 2015 il Comune di Napoli approva il progetto di riqualificazione di via Marina per una spesa complessiva di circa 21,4 milioni di euro. I lavori sono iniziati nell’ottobre 2015 e dovevano durare 6 mesi. Tre anni e tre mesi dopo la strada storica che collega il porto e il centro cittadino alla zona est della città è ancora interessata dai lavori di riqualificazione. Manca un chilometro per completare il restyling, ma i lavori sono fermi da marzo 2018. Il cantiere è morto.

Lite tra extracomunitari a Mergellina

Immagine
Un extracomunitario è stato ucciso a coltellate al termine di una lite nella zona degli chalet di Mergellina, a Napoli. Questo è l’ennesimo fatto di cronaca che vede coinvolti immigrati nel capoluogo campano, città definita “rifugio” dal sindaco Luigi De Magistris. Inutili i tentativi di soccorso della vittima da parte del personale del 118. Gli investigatori ritengono che l’omicidio sia scaturito da una lite per futili motivi, probabilmente anche per colpa dell’alcol. A quanto sembra i due extracomunitari si contendevano il posto a un semaforo per vendere la merce agli automobilisti di passaggio.

Tre imprese individuali su 5 superano 5 anni di vita

Immagine
Tre imprese individuali su 5 superarono i 5 anni di vita. Una chiusura su 2 avviene nei primi due anni di vita. Solo il 5% di chi “non ce la fa” si rimette in gioco rialzando le saracinesche. E’ questa la fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere sulle 235.985 imprese nate nel 2014. 88.184 imprese individuali hanno cessato l’attività entro il 30 giugno 2018, più della metà hanno chiuso i battenti entro il 2015. Ben 20.538 imprese sono morte nel 2014, vale a dire nello stesso anno in cui sono nate.

L’immigrato pazzo nel Vasto

Immagine
La situazione nel Vasto non è migliorata rispetto a sei mese fa. Gli immigrati continuano ad azzuffarsi a tutte le ore del giorno, con l’aggiunta che ora c’è anche una persona pazza che genera terrore nel quartiere di Napoli. Il giovane extracomunitario ferma le auto urlando contro gli occupanti, insulta la gente in strada, accende fuochi sui marciapiedi e nelle scorse settimane ha ferito un passante tentando di strangolarlo. Il ragazzo di colore è stato segnalato più volte per i suoi problemi psichici, ma nessuno degli organi competenti si è mosso per risolvere il problema. Tanto sta nel Vasto, mica nella “Napoli bene”.

Antitrust multa banche delle case automobilistiche

Immagine
Fino agli anni ‘90 andavi in concessionaria e ottenevi uno sconto sul prezzo di un automobile se l’acquistavi in contanti. Oggi le case automobilistiche spingono i consumatori a fare un finanziamento per risparmiare. Come mai? Fiat e gli altri marchi hanno delle proprie banche(captive banks) che prestano soldi ad interessi alti. In questo modo le case automobilistiche il vero guadagno lo fanno sui soldi, non sul prodotto auto. Oggi(9 gennaio) è arrivata la notizia che l’Antitrust ha multato le banche delle case automobilistiche.

Istat: Disoccupazione novembre al 10,5%

Immagine
Oggi(9 gennaio), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di novembre 2018 il tasso di disoccupazione è al 10,5%, in calo dello 0,1% rispetto al mese precedente e di 0,5 punti percentuali nei dodici mesi. Il numero dei disoccupati, pari a 2.735 mila, cala dello 0,9% rispetto ad ottobre(-25 mila) e del 4,3% su base annua(-124 mila). Il calo della disoccupazione si concentra prevalentemente tra le donne e le persone da 15 a 34 anni.

Ressa sportelli ABC per fattura elettronica

Immagine
“A seguito di verifica effettua nella banca dati, ABC Napoli ha riscontrato di non disporre del suo Codice Fiscale o Partita IVA. Ciò non consente all’Azienda di adempiere agli obblighi verso l’Agenzia delle Entrate derivanti dalla Legge 205/2017. Si informa che, in caso di mancata comunicazione, ABC Napoli sarà costretta a comunicare all’Agenzia delle Entrate l’impossibilità di ottemperare all’adempimento richiesto, riservandosi la possibilità di rivalsa nei suoi confronti per le sanzioni che potranno essere eventualmente comminate ad ABC Napoli”. E’ la comunicazione che ho ricevuto lo scorso novembre con la fattura del quarto trimestre 2018.

De Magistris: Vela verde giù entro marzo

Immagine
Assegnati stamattina i 60 alloggi ai nuclei familiari delle Vele nell’ambito del progetto “Restart Scampia”. Entro i primi di febbraio tutti i nuclei assegnatari si trasferiranno materialmente negli alloggi nuovi. Alla cerimonia era presente anche Lugi De Magistris. Il sindaco di Napoli ha fatto l’ennesima promessa sull’abbattimento delle Vele. Ora il nuovo obiettivo è buttare giù la Vela verde entro marzo 2019.

Governo salva banca Carige

Immagine
Il governo salva banca Carige con soldi pubblici. Cambia la maggioranza, ma il risultato è sempre lo stesso. Banca Carige è finita in amministrazione straordinaria sotto la sorveglianza della Banca Centrale Europea la scorsa settimana. Ieri(7 gennaio) il consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge sulla tutela del risparmio. Il DL del governo Lega-M5S prevede la possibilità per Carige di accedere a forme di sostegno pubblico della liquidità che consistono nella concessione da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze della garanzia dello Stato su passività di nuova emissione ovvero su finanziamenti erogati discrezionalmente da Bankitalia.

Cnr: 2018 anno più caldo in Italia

Immagine
Il 2018 è stato l’anno più caldo dal 1800 ad oggi per l’Italia. Con una anomalia di +1.58 C sopra la media del periodo di riferimento(1971-2000) ha superato il precedente record del 2015(+1.44 C sopra la media). Lo ha detto in una nota Michele Brunetti, responsabile della Banca dati di climatologia dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Cnr.

De Magistris: Siamo ormai nella storia di Napoli

Immagine
Le feste sono finite, ma in giro noto ancora tante persone ubriache. Una di queste è Luigi De Magistris. Il sindaco di Napoli ha postato il solito “pisciatone” del lunedì sulla sua pagina Facebook. Come al solito ha scritto una quantità industriale di baggianate. La cosa drammatica è che De Magistris continua a sparlare del governo Lega-Movimento 5 Stelle e propone per l’ennesima volta l’apertura del porto.

Al via saldi invernali 2019

Immagine
Saldi invernali 2019 al via in tutta Italia. Dopo la partenza anticipata di Basilicata, Sicilia e Valle d’Aosta, anche nelle altre regioni è caccia alle occasioni con gli sconti di fine stagione. A partecipare alle vendite di fine stagione sono circa 280 mila attività commerciali, inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili, che praticheranno subito sconti del 30-40%. Il weekend di sconti vedrà circa 12 milioni di italiani a caccia d’acquisti, tra le vendite di fine stagione e il concomitante appuntamento dell’Epifania del 6 gennaio.

De Magistris chiede aiuto ai cittadini per accogliere migranti

Immagine
"Mi auguro che la nave Sea Watch 3 si avvicini al porto di Napoli perché contrariamente a quello che dice il Governo noi metteremo in campo un’azione di salvataggio e la faremo entrare in porto. Sarò il primo a guidare le azioni di salvataggio”. Lo ha detto ieri(3 gennaio) il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Radio CRC. L’ex magistrato ha scritto una lettera all’equipaggio della nave dell’ONG tedesca raccontando cose non vere. De Magistris scrive che parla a nome dell’intera città, ma non è così.

Cavalcavia di Miano è pericolante?

Immagine
Il crollo di una parte del ponte Morandi ha scatenato la psicosi in tutto il Paese. Alcune settimane dopo la tragedia di Genova, a Napoli è partita una task force che ha avuto il compito di controllare lo stato dei ponti cittadini. Tra un ispezione e l’altra si sono dimenticati di passare per Miano, una zona a nord di Napoli. In questo quartiere passa il cavalcavia dell’asse perimetrale Melito-Scampia. Uno dei piloni di questa superstrada è piazzato all’inizio di via cupa della vedova, una strada che passa in mezzo ai due cimiteri(vecchio e nuovo) di Miano.

Reddito di cittadinanza diventa regalo per imprese

Immagine
Il fondo destinato al reddito di cittadinanza sarà di 6,7 miliardi di euro nel 2019 e dovrebbe servire per aiutare 1,43 milioni di famiglie in povertà, corrispondenti a 4,3 milioni di persone. La norma voluta dal Movimento 5 Stelle rischia diventare l’ennesimo regalo alle imprese. Nelle bozze del decreto attuativo non convince l’obbligo di accettare un lavoro in qualsiasi zona d’Italia. Ma andiamo con ordine.

Sindaci contro DL Sicurezza

Immagine
Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha deciso di sospendere l’applicazione delle norme contenute nel DL Sicurezza, che negano la possibilità di concedere la residenza a chi ha un permesso di soggiorno. Altri sindaci vogliono seguire la stessa linea formando un fronte “buonista” contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Noi seguiamo la Costituzione”, assicura il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Banca Carige posta in amministrazione straordinaria dalla BCE

Immagine
Il 2019 inizia con la crisi di Banca Carige. Il cda è decaduto, in seguito alle dimissioni dei consiglieri, tra cui il presidente Pietro Modiano e l’ad Fabio Innocenzi. La banca aveva chiesto e ottenuto dalla Consob la sospensione del titolo per l’intera giornata inaugurale degli scambi in attesa di comunicazioni che riguardano il governo societario. La BCE ha posto in amministrazione straordinaria Banca Carige. E’ il primo commissariamento di una banca italiana da parte della Banca Centrale Europea.

Dal primo gennaio 2019 aumenta spesa per gas

Immagine
L’Autorità per l’energia(ARERA) rende noto che dal primo gennaio 2019 la bolletta del gas è più pesante, mentre quella dell’energia elettrica è più leggera. Il costo della luce cala dello 0,8%, mentre il prezzo del gas aumenta del 2,3%. E’ quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nei servizi di tutela. Dopo il blocco degli oneri elettrici applicato dall’ARERA nel secondo semestre 2018, la loro piena riattivazione consente per il 2019 di riportarli in equilibrio, senzaalcun aumento per il prossimo trimestre della  spesa per l’energia elettrica.

Sbarchi migranti in calo nel 2018

Immagine
Il 2016 è ricordato per il record di sbarchi dei migranti sulle coste dell’Italia, mentre l’anno appena chiuso ha proseguito la tendenza iniziata nel luglio 2017 grazie all’entrata in vigore del codice di condotta per le Organizzazioni Non Governative(ONG) nel Mediterraneo. Gli sbarchi sulle coste italiane hanno registrato nel 2018 un decremento complessivo del 80,42% rispetto al 2017. Dal primo gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 sono stati 23.370 i migranti giunti sulle coste italiane. Nel 2017 sbarcarono 119.369 persone. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno. 12.977 migranti sono partiti dalla Libia.