De Magistris: Siamo ormai nella storia di Napoli

Luigi De Magistris pubblica su Facebook un post delirante in cui scrive che la sua amministrazione è nella storia di Napoli. Ormai è chiaro che il sindaco è disconnesso con la realtà.

Luigi De MagistrisLe feste sono finite, ma in giro noto ancora tante persone ubriache. Una di queste è Luigi De Magistris. Il sindaco di Napoli ha postato il solito “pisciatone” del lunedì sulla sua pagina Facebook. Come al solito ha scritto una quantità industriale di baggianate. La cosa drammatica è che De Magistris continua a sparlare del governo Lega-Movimento 5 Stelle e propone per l’ennesima volta l’apertura del porto.

“Le festività natalizie sono giunte al termine e mi sento di esprimere enorme soddisfazione per come sia andata in questi giorni per la nostra amata Napoli. Al netto sempre di problemi e sofferenze di vario tipo che non mancano mai, la Città è stata piena di vita ed energia. Una moltitudine vastissima di iniziative culturali, battuto il nostro precedente record di presenze turistiche. Siamo ormai nella storia di Napoli”. Inizia così il primo editoriale(?) del 2019 di De Magistris. L’ultima frase mi ha fatto capovolgere lo stomaco. Ormai è chiaro che il nostro “amato” sindaco è disconnesso con la realtà. L’ex magistrato si attribuisce meriti non suoi, soprattutto sul turismo in città. Sole, mare, Vesuvio, pizza, sfogliatella, mozzarella, presepe, mandolino, monumenti, simpatia, spontaneità e tarantella non sono merito di nessun sindaco, questa “roba” è tutta di Napoli in quanto tale. Queste cose continueranno ad esserci nonostante De Magistris.

L’ex magistrato definisce il governo disumano, quando sappiamo benissimo che la guerra sui migranti è dovuta alle leggi sbagliate dell’UE. Una domanda sorge spontanea: come definire chi lascia le periferie sepolte dall’immondizia come fa l’amministrazione arancione? Il sindaco dovrebbe farsi un’esame di coscienza prima di sparlare degli altri. De Magistris continua ad interessarsi a cose che non gli competono(tipo l’apertura dei porti), quando inizierà a pensare ad amministrare la città? Il sindaco di una città deve occuparsi di trasporto pubblico, raccolta differenziata, pulizia e manutenzione di strade, verde pubblico e cimiteri. Tutte cose che non vengono garantite con regolarità a Napoli. De Magistris quando scriverà un “pisciatone” del lunedì sulle cose fatte per migliorare la qualità dei servizi? L’amministrazione arancione entrerà nella storia per aver trasformato Napoli in una città da terzo mondo. Torna sulla terra caro sindaco e raccontaci meno balle. Siamo nel 2019 e non si sa ancora nulla dell’impianto di cremazione a Poggioreale. Non ci doveva essere il taglio del nastrino entro la fine del 2018? La solita promessa non mantenuta dalla giunta arancione.

Le festività natalizie sono giunte al termine e mi sento di esprimere enorme soddisfazione per come sia andata in questi...

Pubblicato da Luigi de Magistris su Domenica 6 gennaio 2019

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrazione vietata su rete Open Fiber

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Ospedale Cardarelli senza biancheria pulita

Inps: Contratti stabili +133.491 nel primo trimestre 2019

Mercatone Uno fallita