La guerra ai pini del Comune di Napoli

Gli eventi atmosferici hanno fatto emergere un problema noto: la mancanza di manutenzione del verde pubblico a Napoli. La guerra ai pini del Comune sta cambiando il volto della città.

Parco VirgilianoIl 29 ottobre 2018 è una data spartiacque a Napoli. Quel giorno il vento si è abbattuto sulla città con raffiche fino a 130 chilometri orari.  I centralini dei vigili del fuoco furono presi d’assalto per centinaia di richieste di intervento legate a caduta di pini o cornicioni pericolanti. La situazione si è ripetuta lo scorso 23 febbraio a causa delle raffiche di vento gelido provenienti da nord. Gli eventi atmosferici hanno fatto emergere un problema noto: la mancanza di manutenzione del verde pubblico a Napoli. La giunta De Magistris è troppo impegnata a fare propaganda sui migranti e si dimentica di garantire i servizi essenziali per i cittadini.

Per risolvere il “pericolo” alberi, il Comune di Napoli ha deciso di abbattere centinai di pini in città per non aver più un problema manutenzione. La task force di Palazzo San Giacomo ha cambiato il volto al parco Virgiliano: la meravigliosa oasi di verde è diventata una impressionante sequenza di tronchi segati. Quello che resta dell’antico splendore richiama l’immagine della terra spellata dopo una esplosione atomica. La guerra ai pini del Comune di Napoli è una macchia nera indelebile nella storia della città e di chi l’ha governata. Ieri(27 febbraio), la task force ha fatto altre Un albero abbattuto in viale Gramscivittime: cinque pini sono stati abbattuti in viale Gramsci. Dopo l’abbattimento degli alberi lo scenario è angosciante. Il presidente del parlamentino di Chiaia Francesco De Giovanni ha dichiarato: “Un sindaco deve far funzionare i servizi e quindi proteggere il verde. Sono stati tagliati pini nel pieno della vita, senza essere secchi. Il Comune aveva l’obbligo di occuparsene per farli vivere”. La guerra ai pini rischia di arrivare anche in periferia. Un albero pericolante è stato segnalato ieri in una delle pinete del rione Monterosa. I vigili urbani hanno avvertito i vigili del fuoco per l’abbattimento. Molto probabilmente l’episodio scatenerà la task force anti pini del Comune di Napoli e le quattro pinete del rione Monterosa potrebbero restare senza alberi. Lo scenario diventerebbe angosciante come il parco Virgiliano o viale Gramsci. La città non è la stessa senza i pini. L’abbattimento degli alberi è la soluzione facile di un’amministrazione incompetente.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

OIM: 641.398 migranti in Libia

Comune di Napoli regala stadio San Paolo a De Laurentiis

Perché si usa Facebook?

Il cantiere di piazza Garibaldi