Bankitalia chiude 2018 con utile in crescita

Bankitalia chiude il 2018 con un utile in crescita di 2,34 miliardi di euro a 6,24 miliardi. Allo Stato vanno 5,71 miliardi. Riserve auree a 88,4 miliardi.

Bilancio 2018 di BankitaliaLa Banca d’Italia è la banca centrale della Repubblica Italiana, parte integrante dal 1998 del sistema europeo delle banche centrali. Dal Bilancio 2018 di Bankitalia si legge un utile in crescita di 2,34 miliardi di euro a 6,24 miliardi(3,9 miliardi nel 2017). L’utile netto da assegnare allo Stato è di 5,71 miliardi, superiore di 2,344 miliardi sul 2017. I partecipanti al capitale della Banca d’Italia(banche, casse previdenza e assicurazioni) riceveranno dividendi per 227 milioni di euro.

Nel 2018 il totale dell’attivo del bilancio della Banca d’Italia è ulteriormente aumentato a 968 miliardi(37 in più rispetto al 2017), anche se la crescita è risultata inferiore rispetto a quella dello scorso anno(4% nel 2018; 20,3% nel 2017) per effetto principalmente del decremento nel ritmo mensile di acquisto di titoli di politica monetaria. Gli acquisti netti a livello di Eurosistema sono stati pari a 30 miliardi al mese fino a settembre 2018 e a 15 fino alla fine del 2018. Nel 2017 gli acquisti netti invece erano stati di 80 miliardi al mese nei primi tre mesi dell’anno e di 60 miliardi al mese fino a dicembre. Il portafoglio in titoli di Stato dell’Italia ha raggiunto i 320 miliardi. Al 31 dicembre 2018 il controvalore in euro dell’oro era pari a 88,4 miliardi, 3,1 miliardi in più rispetto al 2017. L’aumento è dovuto all’apprezzamento del metallo(3,6%). Le attività nette in valuta estera verso residenti e verso non residenti nell’area dell’euro ammontavano a 37,7 miliardi(33,6 alla fine del 2017). Nel 2018 Bankitalia ha prodotto 864,6 milioni di banconote nei tagli da 20, 50, 100 e 200 della serie Europa. Il volume totale realizzato, superiore del 25% rispetto alla quota assegnata dalla BCE per l’anno, include anche banconote relative alla quota residua del 2017. La consistenza media delle banconote messe in circolazione dalla Banca d’Italia nel 2018 è stata pari a 145 miliardi(143 nel 2017), in aumento dell’1,4%, rispetto a un incremento del 4,1% registrato nell’area dell’euro. Alla fine del 2018 il numero dei dipendenti della Banca d’Italia era inferiore alle 6.700 unità, 1.000 in meno rispetto a dieci anni fa.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

La fake news dell’importo basso del reddito di cittadinanza

Il bullo di Inps per la famiglia

Bankitalia: Debito pubblico a 2.363,6 miliardi. E’ record

INL: Irregolarità per 70% delle aziende

Aumento IVA catastrofico per ceto medio-basso

Inps: +90.103 contratti a tempo indeterminato nel primo bimestre 2019