Cosa fa un uomo con l’ombrello in un’aiuola comunale?

Le aiuole comunali in via Cardarelli sono in uno stato pietoso. Bukaman ha trovato un uomo con l’ombrello in una giornata di sole. Cosa fa? Vende l'accessorio ai passanti per evitare la "ciaccata" a chilometro zero.

L'uomo con l'ombrelloA Napoli c’è una strada pulita da un lato e sporca dall’altro. Sul marciapiede di competenza dell’ospedale Cardarelli ci sono delle bellissime aiuole, mentre dall’altra parte della strada c’è una bella discarica a cielo aperto con erbacce e altre schifezze varie. Alfredo Di Domenico, noto come Bukaman, ha trovato un uomo con l’ombrello nell’aiuola comunale. La cosa è strana, visto che a Napoli non piove da diversi giorni. Cosa fa?

Il simpatico uomo ha spiegato che l’ombrello serve a ripararsi dai rami che cadono dagli alberi. L’accessorio viene proposto in offerta ai passanti che ignorano il pericolo dei rami che piovono dal cielo. L’uomo ha dichiarato: “Vendo gli ombrelli. Sembrerà una cosa anacronistica, ma a Napoli Un ramo cadutosuccede di tutto. In quest’aiuola piovono rami”. Chi non compra l’ombrello rischia la “ciaccata” a chilometro zero, visto che il pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli è a pochi metri. Si ride per non piangere. Le aiuole gestite dal Comune di Napoli sono in uno stato pietoso. Il sindaco Luigi De Magistris è una persona megalomane che vuole aprire i porti per accogliere i migranti ma non riesce a garantire la manutenzione ordinaria della città. L’ex magistrato è troppo impegnato a fare convention per prolet e non ha tempo per pensare ai rami che piovono dal cielo. Lo stato pietoso delle aiuole in via Cardarelli sono un insulto alla civiltà.

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su Sabato 9 marzo 2019

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Ex scuola Salvo D’Acquisto è un rudere

Il caos dell’illuminazione votiva a Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358 miliardi. E’ record

16,2 miliardi da lotta a evasione fiscale nel 2018

De Magistris vuole accogliere migranti della nave Mare Jonio

Pianeta in sciopero per salvare clima