E’ morto Keith Flint dei Prodigy

Il cantante dei Prodigy, Keith Flint, è morto a 49 anni. L’artista è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Dunmow, nell’Essex, in Inghilterra.

Keith FlintIl mondo della musica è sotto choc per la morte di Keith Flint, il 49enne cantante del gruppo The Prodigy. L’artista è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Dunmow, nell’Essex, in Inghilterra. Keith Flint era da poco tornato nel Regno Unito da un tour in Australia e doveva iniziarne un altro negli Stati Uniti a maggio. Secondo il co-fondatore del gruppo, Liam Hewlett, Keith Flint si sarebbe ucciso.

I Prodigy nascono nel 1990. Il primo album “Experience” esce nel 1992. Inizialmente Inizialmente Keith Flint era uno dei due ballerini del gruppo, ma nel 1996 cominciò la sua carriera di vocalist nel singolo “Firestarter”. Il video mostrava il nuovo look punk dell’artista britannico. La canzone(video) è contenuta nell’album “The Fat of the Land”, il più famoso e di maggior successo dei Prodigy. Altri singoli che hanno avuto molti riconoscimenti sono “Smack my bitch up” e “Breathe”. I Prodigy, come i Chemical Brothers e i Fat Boy Slim, hanno contribuito, alla trasformazione della dance elettronica in un suono da grandi arene, hanno fatto del loro “big beat” un genere. La band inglese ad oggi ha venduto 30 milioni di dischi.             

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

Spari in ospedale a Napoli

Meno tasse per tutti

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il cantiere morto di piazza Mercato

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee