Il bullo di Inps per la famiglia

L’Inps risponde a domande sul reddito di cittadinanza e scopre che non tutti gli utenti sono tecnologicamente avanzati. Il social manager della pagina "Inps per la famiglia" risponde come se fosse un bullo qualunque.

Inps per la famigliaL’Inps ha comunicato che chi ha ricevuto SMS o mail con accettazione della domanda del reddito di cittadinanza può verificare l’importo sul sito.  Molti utenti hanno preso d’assalto la pagina Facebook Inps per la famiglia per avere spiegazioni sull’importo effettivamente accordato. Uno si è lamentato di aver ricevuto solo 40 euro, ma poi si è scoperto che già percepisce l’assegno di disoccupazione. La somma del reddito di cittadinanza, come è logico, viene calcolata al netto di prestazioni già erogate(Naspi, bonus, sostegni al reddito ecc.ecc.). Non è questo il problema, anche se alcuni esponenti del Partito Democratico già stanno facendo propaganda.

L’Inps scopre che non tutti gli utenti sono tecnologicamente avanzati. Uno dei social manager della pagina Inps per la famiglia ha risposto ad alcuni utenti come se fosse un bullo qualunque. Per questo motivo #inpsperlafamiglia è diventato trend topic su Twitter. Una ragazza scrive che non sa come procurarsi il PIN dell’Inps per accedere al sito e consultare la documentazione e le comunicazioni. “Basta richiederlo a Poste o a Inps. Oppure è troppo impegnata a farsi i selfie con le orecchie da coniglio?”, questa è la risposta data dal social manager bullo. Questo è solo il caso limite, ma ci altri casi di commenti poco rispettosi. L’interfaccia di un’istituzione pubblica non può prendere in giro persone in condizione di bisogno, di difficoltà e con scarsi mezzi culturali. Ci vuole rispetto, sempre. E' inammissibile che un ente pubblico come l'Inps comunichi in questo modo con i cittadini. C’è molta più ignoranza annidata in una pagina istituzionale che risponde agli utenti come l’ultimo dei bulli che in milioni di commenti sgrammaticati. Il bullo di Inps per la famiglia è diventato un eroe per la vicepresidente della Camera dei Deputati Mara Carfagna. Ma ci rendiamo conto? Il social manager bullo sarebbe già stato licenziato in un Paese Civile, altro che eroe.

Le risposte da bullo del social manager di Inps per la famiglia

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino