Prima casa pignorabile in Grecia

Il Governo Tsipras ha approvato la legge che facilita il pignoramento della prima casa. L’UE premia la Grecia con un miliardo di euro. L’Unione Europea continua a confermarsi un “progetto” per la finanza e non per i popoli.

Prima casa pignorabile in GreciaL’Eurogruppo è soddisfatto delle riforme fatte dal governo Tsipras in Grecia. Atene ha ottenuto il via libera a una tranche di circa 1 miliardo di euro su 4,8 complessivi, che ha ottenuto con l’accordo sulla riduzione del debito con la zona euro. Sono i profitti della BCE e di altre banche centrali sulle obbligazioni greche. Profitti che i grandi creditori di Atene hanno vincolato al completamento di un piano di riforme.

I soldi verranno erogati alla Grecia entro il 2022 a scadenza semestrali condizionate alle riforme. Nell’ultimo mese il governo Tsipras ha fatto approvare dal Parlamento una legislazione un po’ più rigida sulla protezione dei debitori in sostituzione della cosiddetta “legge Katseli” che impediva l’esproprio della prima casa. La legge era stata approvata dal governo Tsipras nella fase più acuta della crisi economica per tutelare le prime case, ma considerata dai creditori troppo generosa. La Grecia ha reso la prima casa pignorabile ottenendo in cambio qualche spicciolo. In poche parole l’Europa ha preteso la pignorabilità della prima casa per dare i soldi alla Grecia. Un fatto gravissimo che toglie a decine di migliaia di famiglie l’unica arma di difesa per tenersi la prima casa. L’Unione Europea continua a confermarsi un “progetto” per la finanza e non per i popoli.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

La fake news dell’importo basso del reddito di cittadinanza

Il bullo di Inps per la famiglia

Bankitalia: Debito pubblico a 2.363,6 miliardi. E’ record

INL: Irregolarità per 70% delle aziende

Aumento IVA catastrofico per ceto medio-basso

Inps: 806 mila domande per reddito di cittadinanza