Festa della Repubblica diventa propaganda

La Festa della Repubblica è una giornata celebrativa nazionale italiana istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana. Sembrerà incredibile, ma quest'anno è diventata una scusa per fare propaganda politica.

Festa della RepubblicaIl 2 e 3 giugno del 1946 gli italiani si recarono alle urne per un referendum istituzionale: bisognava decidere fra Monarchia, rappresentata dallo stemma sabaudo, oppure Repubblica, con stemma turrita. Si trattò della prima votazione a suffragio universale in Italia. Oggi si festeggia la decisione espressa dal popolo italiano. La Festa della Repubblica è ritornata ad essere un giorno festivo nel 2001, su impulso dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Negli anni ‘70, a causa della grave crisi economica che attanagliava l’Italia, la Festa della Repubblica divenne una festa mobile¹ che cambiava data ogni anno e che veniva festeggiata in occasione di altre ricorrenze. Oggi(2 giugno) il presidente Sergio Mattarella ha reso omaggio all’Altare della Patria a Piazza Venezia. Con lui il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Culmine della parata la tradizionale esibizione in volo delle Frecce Tricolori. Sembrerà incredibile, ma la Festa della Repubblica è diventata una scusa per fare propaganda politica. Questa volta è stato il presidente della Camera Roberto Fico a provocare il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il grillino ha dichiarato: “La nostra bandiera significa libertà, diritti e rispetto di tutte le persone che sono sul nostro territorio, chiunque vi è o vi transita. La Festa della Repubblica va dedicata agli italiani, ai migranti che si trovano in Italia, a tutte le comunità, ai Rom e ai Sinti”. Non si è fatta attendere la riposta del leghista: “Le parole di Fico mi fanno girare le scatole e sono un torto a chi ha sfilato oggi. C’è gente che rischia la vita per gli italiani. Di legalità ce ne è poca nei campi Rom”. C’era bisogno di questa ennesima polemica inutile? La Festa della Repubblica è di tutti.

¹ Una ricorrenza che non ha un giorno prefissato nel calendario ma la cui data cambia giorno da un anno all’altro, essendo dipendente da quella di altre ricorrenze o circostanze.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni