Riapre il primo tratto di via Marina

I lavori di riqualificazione di via Marina sono partiti a ottobre 2015 e dovevano concludersi in 6 mesi. 44 mesi dopo è stato riaperto il primo tratto di circa 1,2 chilometri che parte da via Amerigo Vespucci e finisce in via Alessandro Volta.

Corsia preferenziale via Volta via ColomboUn primo tratto di via Marina è stato riaperto al traffico ieri(27 giugno). All’evento era presente Mario Calabrese, l’assessore ai Trasporti del Comune di Napoli. E’ stato restituito alla città circa 1,2 chilometri di strada nel tratto via Amerigo Vespucci-via Alessandro Volta. L’area è stata liberata dalla transenne del cantiere e dai cumuli di rifiuti. La porzione di strada riaperta è una corsia preferenziale destinata agli autobus e ai mezzi di servizio.

L’assessore Calabrese ha dichiarato: “La strada viene riconsegnata completa della nuova pavimentazione stradale, delle alberature, delle nuove fermate del trasporto pubblico, della segnaletica stradale, della pubblica illuminazione e di un moderno sistema semaforico intelligente, in grado, cioè, di regolarsi automaticamente in funzione dei flussi di traffico e dotato di lanterne a led per il contenimento dei consumi energetici”. Il progetto di riqualificazione di via Marina è stato approvato dal Comune di Napoli nel 2015. I lavori sono partiti ad ottobre 2015 e dovevano durare sei mesi. 44 mesi dopo la strada storica che collega il porto e il centro cittadino alla zona est della città è ancora incompleta. Sono attualmente in corso gli interventi di riqualificazione del secondo tratto comprendente via Reggia di Portici, via Ponte dei Granili, Via Ponte dei Francesi. A breve saranno ultimate le opere attinenti l’armamento dell’intero tratto in modo da poter riavviare l’esercizio tramviario. Manca un chilometro per completare il restyling di via Marina.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Il caso ex Ilva di Taranto

Voragine in via Masoni