Attentato al consigliere regionale Borrelli

Il consigliere regionale Borrelli è stato vittima di un attentato a Napoli. Il suo scooter è stato dato alle fiamme da alcuni criminali. Borrelli è in prima linea nella denuncia dei parcheggiatori abusivi e di altre illegalità in città.

Quel che resta dello scooter di BorrelliIl consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli, è stato vittima di un attentato intimidatorio oggi(6 luglio) a Napoli. Alcuni criminali hanno dato fuoco allo scooter del consigliere regionale. L’episodio è accaduto mentre il politico attivista effettuava con il consigliere della I Municipalità, Gianni Caselli, un sopralluogo a Riva Fiorita per monitorare il problema dei parcheggiatori abusivi della zona. Borrelli è da alcuni anni in prima linea nella lotta contro i parcheggiatori abusivi e altri incivili che dettano legge a Napoli.

Il consigliere regionale della Campania ha postato un video su Facebook in cui si vedono le fiamme avvolgere il mezzo e alcune persone della zona intente a spegnerle. Borrelli ha dichiarato: “La battaglia è lunga e dura. Hanno dato fuoco al mio scooter. È certamente un attentato. Ma io non mollo neanche di un centimetro”. Recentemente il consigliere regionale è diventato anche volto noto a livello nazionale dopo la partecipazione ad alcune trasmissioni TV, durante le quali ha espresso parole molto critiche nei confronti del mondo dei neomelodici e della ambiguità di alcuni artisti del genere nei confronti degli ambienti criminali.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 6 luglio 2019

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Confindustria propone tassa sul contante

Koulibaly e Ghoulam alla scuola Elsa Morante di Scampia

L’inutile sfogo di Ancelotti per gli spogliatoi del San Paolo

Renzi lascia il PD

BCE lancia Quantitative easing da 20 miliardi al mese