Bankitalia: Debito pubblico a 2.364,7 miliardi

Il debito pubblico italiano a maggio 2019 si è attestato a 2.364,7 miliardi di euro, in calo di 8,7 miliardi. Entrate tributarie in aumento.

Finanza pubblica. Luglio 2019La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A maggio 2019 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.364,7 miliardi di euro, in calo di 8,7 miliardi rispetto ai 2.373,4 di aprile 2019. L'andamento riflette la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro(11,3 miliardi, a 47,2; erano pari a 57,6 miliardi a maggio 2018), solo parzialmente compensata dal fabbisogno delle amministrazioni pubbliche(1,1 miliardi) e dall'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del tasso di cambio(1,6 miliardi).

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è diminuito di 8,7 miliardi, quello delle Amministrazioni locali e degli Enti di previdenza è rimasto pressoché stabile. A maggio 2018 il debito pubblico italiano era pari a 2.327,4 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 37,3 miliardi in 12 mesi. Nel mese di maggio 2019 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 34,1 miliardi di euro, in aumento dell’1,6% rispetto al valore registrato nello stesso mese del 2018(33,6 miliardi). Nei primi cinque mesi del 2019, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 156,6 miliardi di euro, in aumento dello 0,8% rispetto a quelle relative allo stesso periodo del 2018(155,3 miliardi).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Giorgetti: Nessuno va più dal medico di base

Il viaggio infernale sul treno Siracusa-Roma

Record di incendi in Amazzonia

La crisi di governo

Cgia: In Italia si pagano più tasse della media UE

Corte dei Conti: Personale PA costa 14 miliardi