OIM: 641.398 migranti in Libia

L'Organizzazione internazionale per le migrazioni(OIM) ha censito 641.398 migranti in Libia, nel periodo marzo-maggio 2019. Secondo il rapporto, provengono da oltre 39 nazioni e sono presenti in tutti i 100 comuni libici.

MigrantiNel 2019, ad oggi, 3.126 migranti sono arrivati via mare in Italia(meno di 250 a bordo di navi ONG), 1.443 a Malta(un paese con circa 460 mila abitanti). Oltre 3.860 migranti sono stati riportati in Libia e mandati in detenzione arbitraria. 426 sono morti in mare. Il Mediterraneo sempre più pericoloso per le “traversate kamikaze”: nel 2018 è morto in mare un migrante ogni 35. Nel 2017 era uno ogni 50. Questo sono i dati forniti dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni(OIM).

L’OIM ha censito 641.398 migranti in Libia, nel periodo marzo-maggio 2019. Secondo il rapporto, provengono da oltre 39 nazioni e sono presenti in tutti i 100 comuni libici. Il Niger è il paese di maggior provenienza, seguito da Egitto e Ciad(15% ognuno), Sudan(11%) e Nigeria(9%). Il 9% dei migranti sono minori, di cui il 34% non accompagnati. Il 13% sono donne. Il 65% proviene dall’Africa subsahariana, il 29% dal Nord Africa, il 6% da Asia o Medioriente. Il 57% di loro vive in locali in affitto e pagati a proprie spese, il 12% in campi informali, il 10% in case messe a disposizione dai datori di lavoro. L’8% dei migranti vive direttamente sul posto di lavoro. Il 20% dei migranti identificati abita nell’area di Tripoli, l’11% nella regione di Agedabia e il 9% in quella di Murzuq(nel Fezzan).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

BCE lancia Quantitative easing da 20 miliardi al mese

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Confindustria propone tassa sul contante