OIM: 641.398 migranti in Libia

L'Organizzazione internazionale per le migrazioni(OIM) ha censito 641.398 migranti in Libia, nel periodo marzo-maggio 2019. Secondo il rapporto, provengono da oltre 39 nazioni e sono presenti in tutti i 100 comuni libici.

MigrantiNel 2019, ad oggi, 3.126 migranti sono arrivati via mare in Italia(meno di 250 a bordo di navi ONG), 1.443 a Malta(un paese con circa 460 mila abitanti). Oltre 3.860 migranti sono stati riportati in Libia e mandati in detenzione arbitraria. 426 sono morti in mare. Il Mediterraneo sempre più pericoloso per le “traversate kamikaze”: nel 2018 è morto in mare un migrante ogni 35. Nel 2017 era uno ogni 50. Questo sono i dati forniti dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni(OIM).

L’OIM ha censito 641.398 migranti in Libia, nel periodo marzo-maggio 2019. Secondo il rapporto, provengono da oltre 39 nazioni e sono presenti in tutti i 100 comuni libici. Il Niger è il paese di maggior provenienza, seguito da Egitto e Ciad(15% ognuno), Sudan(11%) e Nigeria(9%). Il 9% dei migranti sono minori, di cui il 34% non accompagnati. Il 13% sono donne. Il 65% proviene dall’Africa subsahariana, il 29% dal Nord Africa, il 6% da Asia o Medioriente. Il 57% di loro vive in locali in affitto e pagati a proprie spese, il 12% in campi informali, il 10% in case messe a disposizione dai datori di lavoro. L’8% dei migranti vive direttamente sul posto di lavoro. Il 20% dei migranti identificati abita nell’area di Tripoli, l’11% nella regione di Agedabia e il 9% in quella di Murzuq(nel Fezzan).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Intesa Sanpaolo non funziona

Il salvataggio di Alitalia

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Unicredit taglia 8 mila posti di lavoro

CheBanca! con problemi tecnici

Istat: Lettori di libri stabili in Italia