Record di incendi in Amazzonia

La foresta amazzonica sta bruciando e in pochi ne stanno parlando, nonostante sia uno degli ecosistemi più importanti del mondo. In Amazzonia è record di incendi nel 2019. La Terra sta morendo.

Un incendio di AmazzoniaLa Terra sta morendo. Da 18 giorni la foresta amazzonica sta bruciando e in pochi ne stanno parlando, nonostante sia uno degli ecosistemi più importanti del mondo. In Amazzonia è record di incendi: 72 mila in 7 mesi; 9,500 negli ultimi 7 giorni. L’incremento rispetto allo scorso anno è dell’84%: è il dato più alto dal 2013 quando si cominciò a rilevare il fenomeno. Il fumo degli incendi ha oscurato per oltre un’ora i cieli di San Paolo a 2.700 chilometri di distanza. La città brasiliana è piombata in un’oscurità surreale.

La foresta pluviale amazzonica è il polmone che produce il 20% dell’ossigeno del nostro pianeta. Soltanto lo scorso mese in Amazzonia sono stati distrutti 2.253 km quadrati di vegetazione. I critici accusano la politica ambientale di Jair Bolsonaro, che punta sullo sviluppo invece che alla conservazione. Il presidente brasiliano ha ribattuto: “Potrebbero essere stati potenziati dalle Ong, perché hanno perso i soldi che ricevevano. Vogliono causare problemi al Brasile”. Il presidente francese Emanuel Macron ha lanciato l’allarme sulla crisi internazionale che rappresentano gli incendi in Brasile, reclamando al G7 di iscrivere la questione nell’agenda del suo vertice. I roghi in Amazzonia non sono l’unico problema ambientale di questo 2019.

La Siberia sta andando a fuoco mandando tonnellate di gas serra nell’atmosfera e la Groenlandia perde 11 miliardi di tonnellate di ghiaccio al giorno a causa del riscaldamento globale. Tra una ventina di anni l’Artico potrebbe restare senza ghiacci. Tutti questi fenomeni renderanno invivibile alcune zone della Terra per colpa del caldo. Presto un quarto della popolazione mondiale rimarrà senza acqua. Tutti questi fenomeni erano attesi per il 2100 fino a qualche anno fa, mentre adesso vengono previsti per il 2030-2050. La Terra sta morendo e noi pensiamo alle baggianate che dicono Matteo Salvini e Matteo Renzi. Sogno di vivere in un Paese dove la politica parli di ambiente, tra cambiamenti climatici ed eco-sostenibilità, come principio fondamentale per un mondo più giusto e rispettoso.                             

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino