Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2019

Quanto costa l’Unione Europea all’Italia?

Immagine
L’Unione Europea non stampa soldi, ma si tiene in piedi grazie alle tasse pagate dai cittadini europei. I contributi UE versati dall’Italia sono un guadagno a perdere, una sorte di tangente legalizzata. Immaginate ad un gruppo di imprenditori che formano un consorzio in cui ognuno versa una quota annuale, ma non tutti ci guadagnano. L’imprenditore che ci rimette uscirebbe subito dal consorzio. L’Italia è come l’imprenditore che perde soldi, visto che è un contributore netto.

Istat: Disoccupazione agosto al 9,5%

Immagine
Oggi(30 settembre), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di agosto 2019 il tasso di disoccupazione è al 9,5%, in calo dello 0,3% rispetto al mese precedente e di 0,7 punti percentuale nei dodici mesi.  E’ il valore più basso da novembre del 2011, quindi da quasi otto anni. La disoccupazione resta sotto il 10% per il quarto mese consecutivo. Il numero dei disoccupati, pari a 2.452 mila, cala del 3,4% rispetto a luglio 2019(-87 mila) e del 7% su base annua(-186mila). La diminuzione dei disoccupati riguarda entrambe le componenti di genere e coinvolge tutte le classi d’età.

Caritas: Italia terza in UE per migranti

Immagine
Nel 2018 nel continente europeo risiede il 30,2% del totale dei migranti a livello globale, mentre sono 39,9 milioni i cittadini stranieri residenti entro i confini dell’Unione Europea a 28 Stati membri, in aumento del 3,5% rispetto al 2017. Questo è quello che emerge dal “XXVIII rapporto immigrazione 2018-2019” pubblicato dalla Caritas. Il Paese UE che nel 2018 ospita il maggior numero di migranti è la Germania con oltre 9 milioni). Al secondo posto c’è la Gran Bretagna. L’Italia, con 5.255.503 cittadini stranieri regolarmente residenti, pari all’8,7% della popolazione totale, si colloca al terzo posto nell’Unione Europea.

De Luca: La Terra dei Fuochi è al Nord

Immagine
“La Terra dei Fuochi oggi non è a Caserta o a Napoli Nord, ma è nel Nord dell’Italia". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a Radio CRC lo scorso 25 settembre. Quindi gli incendi che i cittadini campani vedono ogni giorno sono solo nella loro immaginazione. Il governatore della Campania ha tirato in ballo il vittimismo: “La differenza è che se c’è un rogo alle porte di Roma, al punto che devono chiudere le finestre a Roma città perché non si respira, o a ridosso delle zone industriali del Nord del Paese, è stato un incidente, ’si è acceso un rogo’. Si accende qualcosa nella Terra dei Fuochi e cominciamo noi stessi ad auto diffamarci”.

La bassa media punti di Ancelotti nel 2019

Immagine
La squadra di Carlo Ancelotti è tornata subito in campo dopo la sorprendente sconfitta interna contro il Cagliari. In città qualcuno inizia a dubitare del lavoro svolto dall’allenatore di Reggiolo. Il motivo? Il Napoli ha già totalizzato due sconfitte nelle prime cinque giornate del campionato 2019/2020. Negli ultimi anni solo la Juventus di Massimiliano Allegri è riuscita a vincere lo scudetto dopo aver fatto lo stesso numero di sconfitte nelle prime cinque giornate. E’ successo nella stagione 2015/2016. C’è da aggiungere che nelle successive cinque giornate i bianconeri collezionarono altre due sconfitte.

Expo 58

Immagine
Expo 58” è un libro di Jonathan Coe e pubblicato da Feltrinelli. Lo scrittore è nato a Birmingham nel 1961, si è laureato a Cambridge e a Warwick, vive a Londra. Ha scritto le biografie di Humphrey Bogart, James Stewart e B.S. Johnson oltre a numerosi romanzi. Nel 2012 è stato insignito del titolo di duca di Prunes dal sovrano del Regno di Redonda. “Expo 58” è il ventiduesimo libro di Jonathan Coe ed è stato pubblicato nel 2013.

Dal primo ottobre 2019 aumentano energia e gas

Immagine
Non arrivano buone notizie per i consumatori. L’Autorità per l’energia(ARERA) rende noto che dal primo ottobre 2019 le bollette dell’energia elettrica e del gas aumenteranno rispettivamente del 2,6% e del 3,9%. E’ quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nei servizi di tutela. A pesare sono l’andamento stagionale e lo scenario internazionale, con il calo della produzione di gas olandese e le restrizioni all’accesso ad alcuni gasdotti, ma anche le fiammate del petrolio legate agli attacchi alle piattaforme petrolifere.

AIFA ritira lotti farmaci ranitidina

Immagine
L’Agenzia italiana del farmaco(AIFA) ha disposto il ritiro dalle farmacie di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina, prodotto da Saraca Laboratoires Ltd, in India. Provvedimenti analoghi sono stati assunti o sono in corso di adozione negli altri Paesi dell’Unione Europea e in diversi paesi extraeuropei. Il motivo è la presenza, in alcuni di questi lotti, di un’impurezza denominata N-nitrosodimetilammina(NDMA) appartenente alla classe delle nitrosammine, già rilevata nel 2018 in una classe di farmaci anti-ipertensivi(sartani).

Tim ruba soldi e non rimborsa

Immagine
Tim continua a rubare soldi dal credito residuo. Ho una SIM che non uso quasi mai e che tengo in vita solo per il numero storico(è del 1997) e facile da ricordare. Ricarico la scheda una volta all’anno e puntualmente, dopo qualche mese, Tim scala i soldi dal credito residuo. Questa volta mi ha fregato la bellezza di 7 euro. Incuriosito sono entrato nell’aria personale Tim per vedere il dettaglio del traffico e scopro che i 7 euro sono stati scalati per l’acquisto di servizi a contenuti. Tutto bene? Mica tanto.Il mio cellulare è del 2008 e non lo uso per navigare in internet, senza contare che sta più tempo spento che acceso e che sulla SIM è attivo il blocco dati dal 2017. I soldi sono stati scalati dal credito residuo il 3 settembre(5 euro) e il 10 settembre(2 euro) alle 3 di notte, un’orario in cui il cellulare è sempre spento. Ho contatto un operatore in chat nell’area clienti, il quale mi ha disattivato il contenuto a pagamento. Il tizio mi ha informato che il rimborso non può ess…

Istat: Saldo primario Italia a 1,5% del PIL nel 2018

Immagine
L’Istat ha pubblicato oggi(23 settembre) la revisione dei conti nazionali annuali relativa al triennio 2016-2018. Nel 2018 il PIL dell’Italia è cresciuto dello 0,8%, in ribasso di 0,1 punti percentuali la stima di aprile di +0,9%. Invariato il dato 2017(+1,7%). L’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al PIL è al 2,2% nel 2018 contro il 2,4% del 2017, dato in lieve peggioramento sulla stima del 2,1% di aprile. Il saldo primario, cioè l’indebitamento netto al netto della spesa per interessi, è l’1,5% del PIL.

Un nubifragio manda Napoli in tilt

Immagine
Napoli è una città in perenne emergenza, basta un nubifragio per mandare in tilt l’intero capoluogo. Il violento nubifragio che si è abbattuto su Napoli ha provocato l’allagamento della stazione sotterranea di Piazza Garibaldi, con erosione della massicciata e guasti ai sistemi tecnologici per il distanziamento dei treni.

L’incendio nel campo Rom di Scampia

Immagine
La Terra dei Fuochi continua a bruciare nonostante le promesse fatte dal governatore Vincenzo De Luca. Poco dopo le 13, un incendio si è sviluppato nel campo Rom di Scampia, periferia nord di Napoli. La colonna di fumo nero era visibile da decine di chilometri di distanza. A prendere fuoco tre baracche vuote al momento dell’incendio, probabilmente a causa di un corto circuito. L’incendio è avvenuto a pochi metri dall’isola ecologica dell’Asia e a breve distanza dalla zona dove avvenne il mega rogo che distrusse parte del campo Rom il 27 agosto 2017.

Cgia: In Italia crescita zero da 20 anni

Immagine
Negli ultimi 20 anni la ricchezza dell’Italia è cresciuta mediamente dello 0,2% ogni anno. Lo rileva la Cgia di Mestre. Un dato molto preoccupante e riconducibile agli effetti negativi provocati della crisi economica iniziata nel 2008. Nonostante sia trascorso oltre un decennio da questo evento, l’Italia e la Grecia sono gli unici Paesi dell’area euro a non aver ancora recuperato la situazione ante-crisi(2007).

Il modello di integrazione di De Magistris

Immagine
Napoli città rifugio”. Questo è quello che ripete ogni volta il sindaco Luigi De Magistris. Peccato che la realtà dei fatti sia diversa da quella narrata dall’ex magistrato. Il modello di integrazione di De Magistris è basato sull’elemosina e sullo sfruttamento degli extracomunitari. Non lo dico io, ma è lo stesso sindaco a confermarlo durante un’intervista rilasciata a “Tele Vomero”. Ma andiamo con ordine.

Sbarchi migranti in calo del 68,50%

Immagine
Non si ferma l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2019 al 19 settembre 2019 sono stati 6.570 i migranti giunti sulle coste italiane, -68,50% rispetto al 2018. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 20.859 persone. Il calo rispetto al 2017 è del 93,62%. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno.Nei primi 19 giorni di settembre sono già sbarcati 1.435 migranti, 488 in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Questo mese risulterà quello con più sbarchi, visto che già oggi si è superato il primato di 1.268 arrivi registrato ad agosto. Il mese di febbraio, invece, è quello con meno sbarchi(60). La maggior parte dei migranti provengono da Tunisia(1.736), Pakistan(862), Costa d’Avorio(701), Algeria(640), Iraq(557), Sudan(304), Bangladesh(231), Iran(159), Guinea(151),  e Marocco(114). Altri migranti(dato che comprende coloro per i quali sono ancora in corso attività di identificazione) sono 1.115. Tra i migranti arrivati in Italia ci s…

Maxi operazione contro IPTV illegali

Immagine
La polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma e dalle agenzie europee Eurojust ed Europol, ha eseguito una maxi operazione antipirateria contro le IPTV illegali, le web TV che ritrasmettono il segnale delle pay TV. Il pezzotto, come viene chiamato in gergo, consente la visione delle pay TV con cifre nettamente inferiori rispetto agli abbonamenti legali.

Italia Viva è copyright De Luca

Immagine
Italia Viva è il nome del nuovo movimento fondato da Matteo Renzi. Lo ha annunciato l’ex premier a “Porta a Porta”. L’addio di Renzi al Partito Democratico non è piaciuto sui social, dove il sentiment è stato prevalentemente negativo. Il nome del nuovo movimento ha scatenato Vincenzo De Luca. Il governatore della Campania ha tweettato: “ITALIA VIVA, copyright De Luca”.

Renzi lascia il PD

Immagine
Matteo Renzi lascia il PD e fonda un nuovo partito. L’annuncio è arrivato durante un’intervista al giornale “La Repubblica”.  “Quello che mi spinge a lasciare è la mancanza di una visione sul futuro del Partito Democratico”, ha affermato l’ex premier, che rivendica il suo operato degli ultimi anni. Renzi costruirà insieme ad altri una casa nuova per fare politica in modo diverso. L’ex segretario ha detto: “Si tratta di costruire una casa giovane, innovativa e femminista”. In pratica, le solite parole a vuoto che convincono solo i prolet.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A luglio 2019 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.409,9 miliardi di euro, in aumento di 23,5 miliardi rispetto ai 2.386,3 di giugno 2019. E’ il nuovo record storico. Il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 23,7 miliardi e quello delle amministrazioni locali è diminuito di 0,1 miliardi.

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Immagine
Il prezzo del petrolio è sotto i 60 dollari al barile dallo scorso 15 luglio. Una quotazione destinata a crescere nei prossimi giorni dopo gli attacchi con droni contro due importanti industrie petroliferi dell’Arabia Saudita, tra cui il più grande impianto al mondo per la lavorazione del greggio. L’attentato ha innescato enormi incendi. Gli attacchi alle maxi raffinerie saudite sono stati rivendicati dai ribelli yemeniti Houthi.

L’ottava vibrazione

Immagine
L’ottava vibrazione” è un libro di Carlo Lucarelli e pubblicato da Mondadori. Nato a Parma nel 1960, Carlo Lucarelli vive da anni in provincia di Bologna. Il suo esordio letterario avviene con il giallo “Carta bianca” del 1990, il primo di una lunga serie di noir a sfondo poliziesco, genere per il quale è conosciuto anche all’estero. Lucarelli conduce da molti anni trasmissioni televisive sui vari aspetti non risolti dalle inchieste sul crimine. I suoi libri sono tradotti in più lingue e sono oggetto di versioni cinematografiche e TV. “L’ottava vibrazione” è stato pubblicato nel 2008.

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Immagine
Le elezioni si avvicinano e i concorsi piovano dal cielo. Dopo il piano lavoro della Regione Campania, anche il Comune di Napoli ha indetto un concorso per il reclutamento di 96 agenti di Polizia Locale. Quello fatto da Palazzo Santa Lucia fa vincere un tirocinio in un Ente pubblico della Campania con possibilità di assunzione, mentre il concorso di Palazzo San Giacomo fa vincere un bel contratto a tempo determinato. Di male in peggio.

BCE lancia Quantitative easing da 20 miliardi al mese

Immagine
Decisi altri stimoli all’economia nel penultimo Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea sotto la presidenza di Mario Draghi. E’ stato varato un nuovo programma di Quantitative easing(QE), che prevede l’acquisto di bond per 20 miliardi di euro al mese e partirà dal primo novembre 2019. Non è una novità. Il QE era stato introdotto nel marzo 2015 ed era proseguito fino al 31 dicembre 2018.

Koulibaly e Ghoulam alla scuola Elsa Morante di Scampia

Immagine
Oggi(12 settembre) è partito l’anno scolastico 2019/2020 a Napoli. Gli alunni della scuola Elsa Morante di Scampia ricorderanno per molto tempo questa giornata. Non tanto per l’inizio delle attività didattiche, ma per la presenza di due volti noti a Napoli. A fare gli auguri per il nuovo anno scolastico sono intervenuti Kalidou Koulibaly e Faouzi Ghoulam, i due calciatori del Napoli. Una sorpresa molto gradita dagli alunni del Liceo Elsa Morante.

L’inutile sfogo di Ancelotti per gli spogliatoi del San Paolo

Immagine
Il Napoli debutterà allo stadio San Paolo sabato pomeriggio contro la Sampdoria. I tifosi che andranno allo stadio troveranno una struttura rinnovata grazie ai soldi stanziati dalla Regione Campania per le Universiadi. I lavori di ammodernamento hanno portato sediolini nuovi, due tabelloni luminosi, bagni funzionali, rampe rimesse a nuovo, vie d’accesso rinnovate, varchi ammodernati e le telecamere sofisticate per individuare facilmente i facinorosi. Tra le novità anche un restyling degli spogliatoi. Proprio quest’ultima cosa ha scatenato una polemica.

Confindustria propone tassa sul contante

Immagine
Incentivare uso moneta elettronica e disincentivare il contante con una tassa per contrastare l’evasione fiscale. Questa è la proposta lanciata dal Centro studi di Confindustria nell’ambito del dibattito su come recuperare gettito fiscale in preparazione della prossima legge di bilancio. L’Italia è uno dei paesi dove meno diffuso è l’utilizzo di carte di pagamento: rispetto a una media europea superiore a 100 transazioni pro-capite annue, nel nostro Paese ne vengono effettuate meno della metà.

Napoli Pizza Village 2019 dal 13 al 22 settembre

Immagine
Torna sul lungomare Caracciolo il Napoli Pizza Village dal 13 al 22 settembre 2019, tutte le sere dalle 18:00 alle 00:00. Dopo il record di visitatori dell’edizione 2018, con 1.047.000 presenze e dopo la prima tappa all’estero tenutasi a New York in ottobre, la IX edizione del Pizza Village, si presenta sempre più ricca di novità e di iniziative. Un villaggio in cui musica, cabaret, animazione, laboratori, performance sportive e spettacolari, focalizzano l’attenzione sulla vera ed unica protagonista: la pizza.

Impianti Universiadi abbandonati al degrado

Immagine
Le Universiadi 2019 sono terminate lo scorso 14 luglio con la cerimonia di chiusura allo stadio San Paolo di Napoli. I 70 impianti sportivi riqualificati in occasione della rassegna sportiva rappresentano il dono più importante lasciato in eredità da questo evento. Sono stati spesi in totale 280 milioni di euro di soldi pubblici. 58 giorni dopo la chiusura delle Universiadi, alcuni impianti sono stati già abbandonati al degrado. Uno di questi è lo stadio San Mauro a Casoria.

Stipendi dei dirigenti del Comune di Napoli

Immagine
Napoli è una città che cade a pezzi per mancanza di risorse, ma i dirigenti del Comune continuano a prendere stipendi da nababbo. Sul sito del Comune di Napoli sono stati pubblicati i dati relativi agli emolumenti lordi. Nel 2018 sono stati spesi 9.666.258,86 per pagare stipendi e premi ai dirigenti. Una cosa inconcepibile in una città abbandonata al degrado. Su 163 figure dirigenziali in forza a Palazzo San Giacomo, nel 2018, ben 28 dipendenti di vertice hanno portato a casa più di 100 mila euro, e di questi 10 sono dirigenti esterni con contratto a tempo determinato.

La Napoli città rifugio non trova un tetto per gli sfollati di Cavalleggeri

Immagine
Napoli città rifugio”. Questo è quello che ripete ogni volta il sindaco Luigi De Magistris. Peccato che la realtà dei fatti sia diversa da quella narrata dall’ex magistrato. Lo scorso 24 luglio un incendio ha distrutto il deposito di giocattoli “Gerardi e Fortura” in via Caserma Cavalleria a Napoli, nella zona di Cavalleggeri di Aosta. Undici famiglie sono state sfollate dalle abitazioni per motivi di sicurezza.

Cresce divario tra ricchi e poveri in Italia

Immagine
In Italia cresce il divario tra le fasce più ricche e quelle più povere della popolazione e vanifica la lotta alla povertà estrema. Il 10% degli italiani con i redditi più alti può contare sul 25,1% dei redditi totali. E’ il valore più alto dal 2008. Il 10% con i redditi più bassi ha appena il 2% del totale. Questi sono gli ultimi dati pubblicati da Eurostat.

Insediamenti abusivi di Rom, Sinti e Caminanti a Roma, Milano e Napoli

Immagine
Il Ministero dell’Interno ha pubblicato una direttiva lo scorso 15 luglio per “fotografare” cifre e condizioni degli insediamenti italiani di Rom, Sinti e Caminanti. L’obiettivo è ottenere un resoconto aggiornato e approfondito per assicurare migliori condizioni di vivibilità e rispetto delle regole. Il Viminale sta elaborando i dati e ha comunicato oggi(4 settembre) quelli relativi alle città di Roma, Milano e Napoli.

Volontari Universiadi non ancora pagati

Immagine
Le Universiadi 2019 sono terminate lo scorso 14 luglio con la cerimonia di chiusura allo stadio San Paolo di Napoli. 51 giorni dopo i 4.000 volontari devono essere ancora pagati. Il rimborso spese previsto per il loro impegno durante le Universiadi, non è ancora stato versato, nonostante sia passato il 30 agosto, ultima data utile per il pagamento. Il compenso dei volontari è di circa 250 euro, una cifra ridicola rispetto ai soldi incassati da alcuni tipi in giacca e cravatta.

Ricorsi migranti costano 25 milioni

Immagine
I ricorsi dei migranti costano 25 milioni di euro all’anno all’Italia. E’ la cifra che i contribuenti italiani hanno regalato agli avvocati dei richiedenti asilo nel 2018. I richiedenti asilo sono coloro che, lasciato il proprio paese d’origine e avendo inoltrato una richiesta di asilo, sono in attesa di una decisione da parte della commissione riguardo al riconoscimento di una forma di protezione.

Concorso Regione Campania parte nel peggiore dei modi

Immagine
E’ partito nel peggiore dei modi il Concorso della Regione Campanaia per la selezione di 2.175 tirocinanti da distribuire in circa 170 Comuni della regione. I candidati iscritti sono in tutto 303.965, di cui i primi 10 mila circa si sono presentati oggi(2 settembre) ai cancelli della Mostra d’Oltremare di Napoli. L’appuntamento ero fissato per le ore 8, ma alle 10.30 gli aspiranti tirocinanti stavano ancora aspettando la consegna delle domande.

Caduta marmi nel cimitero di Miano

Immagine
A Napoli nemmeno i morti riposano in pace con la giunta arancione di Luigi De Magistris. I cimiteri comunali sono in condizioni pietose da diversi anni per la mancanza di manutenzione. A Miano ci sono due cimiteri adiacenti: uno vecchio e uno nuovo. Qualche giorno fa Bukaman ha mostrato il degrado nel cimitero vecchio. La situazione non è migliore nel luogo sacro inaugurato agli inizi degli anni 2000. Le nuove lapidi(non ancora utilizzate) sono sepolte da una fitta vegetazione e lasciate nel degrado più totale. Più che in un cimitero, sembra di essere entrati in una giungla.