Maxi operazione contro IPTV illegali

La polizia ha eseguito una maxi operazione antipirateria contro le IPTV illegali. Oscurati 5 milioni di utenti in tutta Italia. Rischiano di essere indagati.

Decoder SkyLa polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma e dalle agenzie europee Eurojust ed Europol, ha eseguito una maxi operazione antipirateria contro le IPTV illegali, le web TV che ritrasmettono il segnale delle pay TV. Il pezzotto, come viene chiamato in gergo, consente la visione delle pay TV con cifre nettamente inferiori rispetto agli abbonamenti legali.

L’operazione ha interessato numerosi paesi europei: in Italia coinvolti 5 milioni di utenti, che sono stati oscurati. Si tratta di un volume d’affari di 2 milioni di euro al mese. La Guardia di Finanza ha sequestrato la nota piattaforma Xstream Codes oscurando i circa 700 mila utenti che ne usufruivano. Sono 25 i responsabili dell’associazione individuati dall’operazione “Black IPTV” delle forze dell’ordine. Inoltre sono stati sequestrati oltre 200 Server e 80 domini. Dopo lo smantellamento della rete che captava il segnale delle pay TV per rivenderlo illecitamente sul web, rischiano di essere indagati anche tutti coloro che hanno comprato i pacchetti TV piratati. Per loro potrebbe scattare anche una multa da 2.500 a 25 mila euro. E’ quanto emerso dalla conferenza stampa al Comando generale Guardia di Finanza. Circa 600 mila persone avrebbero inoltre perso il lavoro per le crisi aziendali dovute al calo di clienti rivoltisi al sistema pirata smantellato nel blitz “Black IPTV”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%