Il modello di integrazione di De Magistris

Luigi De Magistris ha dato 5 euro ad un ragazzo extracomunitario che puliva un marciapiede, una cosa che dovrebbero fare i dipidenti comunali. L'elemosina è il modello di integrazione del sindaco?

Luigi De MagistrisNapoli città rifugio”. Questo è quello che ripete ogni volta il sindaco Luigi De Magistris. Peccato che la realtà dei fatti sia diversa da quella narrata dall’ex magistrato. Il modello di integrazione di De Magistris è basato sull’elemosina e sullo sfruttamento degli extracomunitari. Non lo dico io, ma è lo stesso sindaco a confermarlo durante un’intervista rilasciata a “Tele Vomero”. Ma andiamo con ordine.

Il Comune di Napoli non riesce a garantire i servizi minimi essenziali, tra cui la manutenzione del verde pubblico. La soluzione? Fare il fai da te. De Magistris ha dichiarato: “La città deve essere più pulita. E per essere più pulita, ci dobbiamo lavorare tutti”. In poche parole propone il fallimentare modello dell’adotta un’aiuola. Uno lo potrebbe anche fare, se non fosse che paghiamo le tasse per avere in cambio i servizi e non certo per pagare stipendi faraonici ai dirigenti comunali. Ma torniamo all’idea di De Magistris di contribuire alla pulizia della città. Il sindaco ha dichiarato: “Ho dato 5 euro ad un ragazzo extracomunitario che l’altro giorno puliva in maniera egregia un marciapiede, e diserbava pure. Ho detto finalmente! Invece di pulire i vetri, ca ‘a gente s’è scocciata, perché il lavavetri stanca, fate questa operazione che il napoletano è generoso. E questo è un modo di integrazione straordinario”. Il lavavetri no, pulire gratis le aiuole si. Questo è il modello di integrazione proposto dal sindaco De Magistris. Io invece voglio che il ragazzo extracomunitario vada a fare il sindaco al posto dell’ex magistrato. Noi contribuenti non noteremmo nessuna differenza.

Integrazione. Modello De Magistris "La città deve essere più pulita. E per essere più pulita, ci dobbiamo lavorare tutti. Gli ho dato 5 €uro ad un ragazzo extracomunitario che l'altro giorno puliva in maniera egregia un marciapiede, e diserbava pure. Ho detto finalmente! Invece di pulire i vetri, ca 'a gente s'è scocciata, perché il lavavetri stanca, fate questa operazione che il napoletano è generoso. Che il napoletano è generoso. Il napoletano, è generoso. E questo è un modo di integrazione straordinario, no? Non è una cosa strordinaria?... Invece 'e fa 'e lavavetri 'ca si buttano sopra 'a macchina"

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su Giovedì 19 settembre 2019

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%