Sbarchi migranti in calo del 68,50%

Numeri alla mano gli sbarchi di migranti in Italia sono in calo del 68,50% nel 2019. A settembre però si registra una crescita degli sbarchi rispetto allo stesso mese del 2018. Ad Agrigento una ventina di migranti sono arrivati con un barchino.

MigrantiNon si ferma l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2019 al 19 settembre 2019 sono stati 6.570 i migranti giunti sulle coste italiane, -68,50% rispetto al 2018. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 20.859 persone. Il calo rispetto al 2017 è del 93,62%. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno.

Nei primi 19 giorni di settembre sono già sbarcati 1.435 migranti, 488 in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Questo mese risulterà quello con più sbarchi, visto che già oggi si è superato il primato di 1.268 arrivi registrato ad agosto. Il mese di febbraio, invece, è quello con meno sbarchi(60). La maggior parte dei migranti provengono da Tunisia(1.736), Pakistan(862), Costa d’Avorio(701), Algeria(640), Iraq(557), Sudan(304), Bangladesh(231), Iran(159), Guinea(151),  e Marocco(114). Altri migranti(dato che comprende coloro per i quali sono ancora in corso attività di identificazione) sono 1.115. Tra i migranti arrivati in Italia ci sono anche 874 minori non accompagnati(dato aggiornato al 16 settembre). A settembre c’è stata una crescita di sbarchi dopo diversi mesi di calo. Lo scorso 17 settembre, una ventina migranti sono arrivati sulla spiaggia di Agrigento con un barchino di circa 5 metri. I profughi si sono dileguati nel boschetto di San Leone.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

La Vela verde non è stata demolita

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

La bomba ambientale nell’ex ICM di via nuova delle Brecce

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

Il lago di munnezza a Scampia