Volontari Universiadi non ancora pagati

I quattromila volontari delle Universiadi 2019 non sono stati ancora pagati. Il termine ultimo del 30 agosto è ormai passato. Molti volontari sono sul piede di guerra e minacciano azioni legali.

Volontari Universiadi 2019Le Universiadi 2019 sono terminate lo scorso 14 luglio con la cerimonia di chiusura allo stadio San Paolo di Napoli. 51 giorni dopo i 4.000 volontari devono essere ancora pagati. Il rimborso spese previsto per il loro impegno durante le Universiadi, non è ancora stato versato, nonostante sia passato il 30 agosto, ultima data utile per il pagamento. Il compenso dei volontari è di circa 250 euro, una cifra ridicola rispetto ai soldi incassati da alcuni tipi in giacca e cravatta.

Non si sa nemmeno quale ente debba erogare il rimborso spese dei volontari o quale sia la procedura da eseguire. Nei giorni scorsi il commissario straordinario Gianluca Basile ha inviato una relazione di undici pagine alla Regione Campania avvertendo che le casse sono ormai vuote. Per questo motivo è stato chiesto a Palazzo Santa Lucia di liquidare gli altri 40 milioni di euro dopo una prima quota di 55 milioni già sostenuta. Queste faccende burocratiche non interessano ai volontari, i quali chiedono a gran voce il pagamento del rimborso spese. Molti di loro sono sul piede di guerra e minacciano di andare a protestare sotto la sede della Regione Campania. Qualcun altro è pronto ad agire per via legali. La cosa più grave è che nessun volontario ha ricevuto una comunicazione sul motivo del ritardo del pagamento. Una vicenda incredibile che fa capire come questi eventi servano solo a far arricchire i soliti noti, non portando nulla di buono al resto della comunità.

Commenti

  1. Buongiorno alla spet-Le redazione, oltre ai volontari, non sono stati pagati 180 vettori provenienti dalla sicilia per il servizio di Noleggio con Conducente che hanno trasferito le varie delegazioni, arbitri, medici etc. etc. dagli hotel di Napoli e fuori Napoli dalla Stazione Marittima e dall'Aeroporto nei vari luoghi dove avvenivano le competizioni sportive, il pagamento doveva essere effettuato entro il 18 agosto 2019 ma ad oggi 5 ottobre 2019 non si hanno notizie del saldo fatture, la COTRAC durante l'evento sapeva solo dire che se noi vettori non rispettavamo il contratto stipulato per i trasporti ci addebitava una penale che andava dai € 500,00 ai € 1.000,00 giornalieri, noi vettori abbiamo rispettato il contratto sino alla fine cosa che loro non hanno fatto, il pagamento doveva avvenire entro il 30° giorno della fine dell'evento. Certo che adesso pagare € 1.400.000,00 alla COTRAC gli viene pesante, oppure vogliono tenersi per loro questa fetta di torta!!! Chiedo alla spett.Le redazione di rendere pubblico quanto sta avvendo. Grazie Giuseppe Blandano

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%