De Magistris chiede sospensione pedaggio per disagi in Tangenziale

Il sindaco Luigi De Magistris chiede la sospensione del pagamento del pedaggio in Tangenziale per i disagi causati dalle verifiche sul viadotto Capodichino. Peccato che quei controlli servono per garantire la sicurezza.

Il viadotto Capodichino della Tangenziale di NapoliLa Tangenziale di Napoli costituisce l’asse di attraversamento urbano principale della città. Da alcuni giorni ci sono disagi causati dalle verifiche sul viadotto Capodichino. La chiusura di una corsia per i controlli di monitoraggio e di ispezione della Tangenziale hanno mandato in tilt il traffico tra corso Malta e Capodimonte. Il sindaco Luigi De Magistris chiede la sospensione del pagamento del pedaggio fino a quando non saranno terminate le verifiche.

Una proposta assurda, visto che i disagi sono causati dai controlli effettuati per garantire la sicurezza sul viadotto Capodichino. E’ il quotidiano “Il Mattino” a lanciare l’allarme. Le infiltrazioni d’acqua hanno causato l’ossidazione, la corrosione e la spaccatura delle bullonature, la corrosione delle lamiere, hanno generato diffusi ammaloramenti. Questo è quello che c’è scritto nel rapporto della Spea Engineering consegnato ai dirigenti di Tangenziale Spa. L’azienda ha fatto subito scattare le procedure di emergenza. Un ingegnere strutturista ha consigliato di ridurre il carico di automobili sul viadotto Capodichino e limitare la circolazione ai mezzi con massa inferiore alle 7,5 tonnellate. In attesa di definitivi controlli che avverranno nelle prossime settimane, questa è la soluzione più saggia per limitare il transito su quel viadotto. La sicurezza degli automobilisti e dei cittadini che abitano nei palazzi sottostanti al viadotto vengono prima della propaganda di De Magistris. La proposta dell’abolizione del pedaggio del sindaco incentiva gli automobilisti a prendere la Tangenziale. Una follia. L’ex magistrato pensasse ad amministrare Napoli invece di fare il Masaniello.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino