+Europa contro il taglio dei parlamentari

Il 7 ottobre 2019 si vota alla Camera il DDL che prevede il taglio dei parlamentari. Il partito +Europa è contraria e lancia un appello per fermare la riforma. Emma Bonino e company sostengono che sia una mutilazione della Costituzione.

+Europa contro il taglio dei parlamentariLa riforma costituzionale per il taglio dei parlamentari ha superato l’esame della commissione Affari costituzionali della Camera: il DDL si prepara ora all’ultimo esame in Aula, previsto per il 7 ottobre 2019. +Europa e Forza Italia sono contrari al taglio dei parlamentari. Il motivo? La riforma sarebbe una mutilazione della democrazia. Il partito fondato da Emma Bonino ha lanciato un appello per fermare la riforma del Parlamento.

Il segretario Benedetto Della Vedova ha dichiarato: “Diciamo no ad una mutilazione della Costituzione e del Parlamento che è frutto solo dell’atteggiamento antipolitico ed antiparlamentare del M5S”. Quindi in Francia e Spagna una mutilazione democratica? Con il DDL il numero dei deputati scende da 630 a 400, quello dei senatori da 315 a 200, in termini percentuali il 36,5% in meno degli attuali componenti elettivi: -230 deputati e -115 senatori. Con il taglio di 345 parlamentari possiamo adeguarci ai più virtuosi standard internazionali. Tutto il resto? Solo chiacchiere di politici attaccati alla poltrona. Il solo pensiero di averne 345 parlamentari super pagati in meno nella prossima legislatura è una cosa che mi provoca godimento. 600 parlamentari tra Camera e Senato bastano e avanzano.

Paese Parlamentari eletti
Italia 945
Germania 700
Gran Bretagna 650
Francia 577
Spagna 558

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino