Eurostat: Debito Italia al 134,8% del PIL

Nel 2018 il rapporto deficit/PIL in Italia è salito al 134,8%, dal 134,1% del 2017. Il deficit è sceso di 0,2 punti percentuali. Lo comunica Eurostat.

EurostatIl debito pubblico dell’Italia nel 2018 è stato al 134,8% del PIL, in crescita dello 0,7% rispetto al 2017. Lo comunica Eurostat nella sua seconda notifica dei dati definitivi del 2018. Il deficit è stato al 2,2%, in calo di 0,2 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Il debito pubblico dell’Italia resta il secondo più elevato dell’Unione Europea, dopo quello della Grecia(181,4%). Le previsioni economiche UE di aprile davano il debito italiano a 132,2% e il deficit a 2,1%.

Tra i Paesi più grandi, il debito della Germania è sceso a 61,9% dal 65,3%, mentre il deficit è salito dall’1,2% all’1,9%. In Francia il debito è rimasto stabile a 98,4%, mentre il deficit è sceso da 2,8% a 2,5%. In Spagna il debito è sceso a 97,6%, dal 98,6% del 2017, e il deficit da 3% a 2,5%. Nell’area euro il rapporto tra deficit e PIL è sceso dallo 0,9% nel 2017 allo 0,5% nel 2018, e nell’UE dall’1% allo 0,7%. Il rapporto debito pubblico/PIL è sceso dall’87,8% di fine 2017 all’85,9% di fine 2018 e nell’UE dall’82,1% all’80,4%. Alla fine del 2018, il rapporto tra debito pubblico e PIL era compreso tra l’8,4% dell’Estonia e il 181,4% della Grecia. I dati di Eurostat segnalano che 14 Paesi nel 2018 hanno avuto un surplus di bilancio: Lussemburgo(+2,7%), Germania e Malta(+1,9%), Bulgaria(+1,8%), Paesi Bassi(+1,5%), Grecia(+1%), Danimarca, Slovenia e Svezia(+0,8%), Lituania(+0,6%), Croazia(+0,3%), Austria(+0,2%) e Irlanda(+0,1%). Romania e Cipro invece hanno registrato un disavanzo pari o superiore al 3% del PIL, rispettivamente con il -3% e il -4,4%.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino