Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2019

Sorteggio Euro 2020: Il girone dell’Italia

Immagine
Al ROMEXPO di Bucarest, in Romania, c’è stato il sorteggio dei 6 gironi di Euro 2020. 20 squadre sono già qualificate, altre 4 usciranno dai play-off del prossimo marzo. L’Italia, testa di serie, è finita nel girone A con Svizzera, Turchia e Galles. Tutto sommato un gruppo facile per la nazionale allenata da Roberto Mancini. Gara d’esordio di Euro 2020 il 12 giugno tra Italia e Turchia all’Olimpico di Roma.

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Immagine
Dopo anni di cantieri per la costruzione della stazione della linea 1 della metropolitana e la successiva riqualificazione dell’architetto Dominique Perrault è stata inaugurata l’area nord della nuova piazza Garibaldi di Napoli. Un’attesa lunga quasi 17 anni. La cosa buffa è che Luigi De Magistris aveva promesso che l’apertura di questa piazza sarebbe arrivata per le Universiadi 2019. Il sindaco aveva annunciato anche alcuni appuntamenti del programma di Estate a Napoli 2019 nella rinnovata piazza Garibaldi. Come al solito la promessa non è stata mantenuta.

Istat: Disoccupazione ottobre al 9,7%

Immagine
Oggi(29 novembre), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di ottobre 2019 il tasso di disoccupazione è al 9,7%, in calo dello 0,2% rispetto al mese precedente e e in calo di un punto percentuale nei dodici mesi. La disoccupazione resta sotto il 10% per il sesto mese consecutivo. Il numero dei disoccupati, pari a 2.514 mila, cala dell’1,7% rispetto a settembre 2019(-44 mila) e del 9,7% su base annua(-269 mila). L’andamento della disoccupazione è sintesi di un marcato calo per gli uomini(-3,9%, pari a -52 mila unità) e di un lieve aumento tra la donne(+0,7%, pari a +8 mila unità), e coinvolge tutte le classi d’età tranne gli ultracinquantenni.

Centro municipale per cani apre entro giugno 2020

Immagine
Napoli è una città strana. Si inaugurano strutture con tagli di nastrini per farle restare chiuse. E’ il caso del centro municipale per canidi via Janfolla a Miano. Inaugurato il primo ottobre 2018 alla presenza del sindaco Luigi De Magistris e dell’assessore al welfare Roberta Gaeta, un anno dopo la struttura resta ancora con il cancello chiuso. Quella finta inaugurazione fu fatta in occasione della firma del protocollo d’intesa con l’Asl Napoli 1.

Ocse contro lavoro precario e Quota 100

Immagine
L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico(Ocse) attacca l’Italia per l’aumento del lavoro precario e l’introduzione di Quota 100. Nel nostro Paese il part time e il lavoro a tempo mettono a rischio il sistema pensionistico. Il motivo? Producono basse entrate pensionistiche. Queste forme di lavoro sono cresciute di oltre il 10% nel 2017, il doppio della media Ocse. C’è da aggiungere che il part time in Italia(soprattutto al Sud) è molto spesso un full time mascherato.

Sprofondamento in via gran sasso

Immagine
Napoli è una città che cade a pezzi. Ad ogni temporale si apre una voragine in ogni zona della città. Una situazione di pericolo si sta verificando in via gran sasso. Il manto stradale non viene rifatto dal 2010 e sulla strada ci sono tante buche che rendono la guida sgradevole. Non bastasse ciò, sul marciapiede c’è uno sprofondamento all’altezza del civico 34. Proprio ieri(26 novembre) ho girato un video per mostrare il pericolo che i pedoni corrono ogni giorno in quel tratto.

Pulita la pineta di via gran sasso

Immagine
Lo scorso 12 novembre ho scritto un articolo in cui mostravo una foto della pineta di via gran sasso scattata nel 2009 e facevo un confronto con lo stato di degrado di oggi. Dovete sapere che il giorno dopo gli operai della Napoli Servizi hanno iniziato la manutenzione ordinaria della pineta dal lato di via Monte San Gabriele. Dopo 13 giorni di “duro lavoro” sono arrivati a via gran sasso e la pineta è finalmente tornata al suo vecchio splendore.

Istat: 18.404 nascite meno in 1 anno

Immagine
Continuano a diminuire i nati in Italia. Nel 2018 sono stati iscritti in anagrafe per nascita 439.747 bambini, in calo di 18.404 rispetto alle 458.151 del 2076. E’ quanto emerge dal rapporto “Natalità e fecondità della popolazione residente” pubblicato oggi(25 novembre) dall’Istat. Il calo delle nascite è un trend che va avanti dal 2010. Dal 2014 al 2018 le nascite sono diminuite di 62.849 unità mentre sono 136.912 in meno rispetto al 2008. La fase di calo della natalità innescata dalla crisi avviatasi nel 2008 sembra quindi aver assunto caratteristiche strutturali.

Via Cupa Grande. La strada che diventa un fiume

Immagine
A Napoli c’è una strada che diventa un fiume ogni volta che viene un temporale. Siamo di fronte ad un miracolo? No. La strada fiume è colpa della mancata manutenzione della caditoia centrale di via Cupa Grande. Il nome della via non è proprio azzeccato, visto che è una stradina a senso unico che collega il rione San Gaetano e il Don Guanella. Lo scorso 17 novembre, un uomo era rimasto intrappolato all’interno della sua auto ed era stato tratto in salvo dai Vigili del Fuoco con un mezzo anfibio.

La discarica in piazzetta del Casale

Immagine
Piazzetta del Casale si trova a Secondigliano nella zona denominata “Terzo mondo”. In questo luogo ci sono la sede della VII Municipalità e del distretto 50 dell’ASL Napoli 1. Al centro di questa piazza c’è uno spazio a forma di quadrato che non si capisce bene a cosa serva. Qualche mente geniale ha pensato di usarlo per buttare rifiuti di ogni genere. Sembra incredibile, ma chi si affaccia dalla sede della VII Municipalità o dell’ASL Napoli 1 vede una bella discarica.

Il Fondo Salva Stati

Immagine
Dopo alcuni anni in Italia si torna a parlare del Fondo Salva Stati(ESM), chiamato anche Meccanismo Europeo di Stabilità(MES). Di cosa si tratta? E’ una struttura sovranazionale che pretende di gestire le risorse dei cittadini con immunità di giurisdizione e benefici di casta. Il Fondo Salva Stati è nato nel 2011 sull’emergenza dei salvataggi di Grecia, Irlanda, Cipro, Portogallo e Spagna. L’Unione Europea si è dotato di questo strumento in modo di avere risorse pronte e sufficienti per affrontare eventuali criticità finanziarie.

Tari costa in media 300 euro

Immagine
La tassa sui rifiuti(Tari) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. Le famiglie residenti in Italia hanno speso in media 300 euro per la Tari nel 2019. E’ quanto emerge dall’annuale rilevazione dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva sui costi sostenuti dai cittadini per lo smaltimento dei rifiuti in tutti i capoluoghi di provincia.

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

Immagine
Il cambiamento climatico è già in atto in Italia. Nel 2018 il nostro Paese è stato colpito da 148 eventi estremi, che hanno causato 32 vittime e oltre 4.500 sfollati, dati molto sopra la media degli ultimi 5 anni. E’ quello che emerge dal rapporto 2019 di Legambiente sull’impatto dei mutamenti climatici. Dal 2010 ad oggi, sono 563 gli eventi registrati sulla mappa del rischio climatico, con 350 Comuni in cui sono avvenuti impatti rilevanti. Dal 2014 al 2018 le sole inondazioni hanno provocato in Italia la morte di 68 persone.

CheBanca! non funziona

Immagine
“Gentile Cliente, il sito chebanca.it non è momentaneamente disponibile. Ti chiediamo di riprovare più tardi”. Questo è il messaggio che appare se si tenta l’accesso all’area clienti sul sito di CheBanca!. Non funziona nemmeno l’accesso tramite App. I problemi tecnici sono generalizzati, dato che è fuori uso anche il numero verde 800 101030 del servizio clienti. Il disservizio è iniziato poco dopo le 9 e non è stato ancora risolto.

Danni ingenti a Bagnara di Castelvolturno

Immagine
Bagnara di Castelvolturno è una località turistica sul litorale domizio. Il maltempo dei giorni scorsi ha causato danni ingenti in questa zona della provincia di Caserta. Il mare in tempesta ha scatenato la sua furia sull’arenile​ provocando​ la scomparsa di lunghi tratti di spiaggia, la distruzione della terrazza di un lido e danni diffusi a diversi altri stabilimenti balneari situati a ridosso del litorale. Danneggiata in più punti anche la passeggiata, il camminamento in sabbia​ che collega l’intero arenile da un capo all’altro.

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Immagine
“Prossima apertura. Garage diurno e notturno. Parcheggio a ore dalle 8 alle 24. € 1,00”. Questo era il cartello esposto nel dicembre 2009(foto trovata su Google Maps) all’esterno del parcheggio situato nei pressi del centro polifunzionale Villa Nestore a Chiaiano, zona nord di Napoli. La struttura di proprietà del Comune non ha mai aperto e attualmente è in stato di abbandono.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.439,2 miliardi

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A settembre 2019 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.439,2 miliardi di euro, in calo di 23,5 miliardi rispetto ad agosto 2019. Il debito delle amministrazioni centrali è diminuito di 23,2 miliardi e quello delle amministrazioni locali di 0,3 miliardi. Il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato.

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

Immagine
Nel 2018 il numero medio mensile di lavoratori pubblici è stato pari a 3.326.283, lo 0,1% in meno rispetto al 2017. Il picco di lavoratori pubblici è stato raggiunto a marzo con 3.397.492 unità. Sono i dati dell’Osservatorio Inps. La distribuzione per mese e per gruppo contrattuale mostra che la Scuola è l’unico gruppo con una spiccata stagionalità, con il minimo nei mesi di luglio, agosto e settembre e il massimo nel mese di dicembre. La retribuzione media dei lavoratori pubblici è di 32.968 euro, in crescita del 3,1% rispetto al 2017 per effetto dei rinnovi dei contratti 2016-2018 nei vari comparti del pubblico impiego.

Voragine in via Masoni

Immagine
Napoli è una città al collasso. La tempesta che si è abbattuta sulla città nelle ultime ore ha creato gravi danni. In via Masoni si è aperta una voragine, all’altezza dei civici 46 e 63. Lo sprofondamento si è verificato su un tratto appena interessato dai lavori di rifacimento del manto stradale. Proprio ieri(12 novembre) era intervenuti i Vigili del Fuoco e Protezione Civile per uno avvallamento nello stesso posto.

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Immagine
Il sindaco Luigi De Magistris presenta oggi(12 novembre) la nuova giunta del Comune di Napoli. Si tratta del decimo rimpasto in 9 anni. Con l’ultimo ritocco alla giunta saliranno a 34 gli assessori cambiati. L’ex magistrato è stato eletto sindaco nel 2011 e dopo nove anni di lavoro(?) si può dire che è stato un fallimento. L’unica cosa che si nota con l’amministrazione De Magistris è il degrado diffuso in ogni zona città. Ieri spulciando il mio archivio ho scoperto una foto della pineta di via gran sasso del 3 aprile 2009. Ho notato che all’epoca il verde pubblico era ben curato nonostante l’amministrazione Iervolino.

La caduta del muro di Berlino

Immagine
Il 9 novembre 1989 è la data simbolo del crollo del blocco orientale. Quel giorno il governo della Germania dell’Est(DDR) decise che da quell’istante chiunque poteva passare il confine per andare nella Germania Federale e quindi nell’occidente capitalista. Quella sera si iniziò ad abbattere il muro di Berlino, che dal 1961 divideva in due la città tedesca e che da 28 anni era il simbolo più crudele della Guerra Fredda. Fu l’ultimo passo di una rivoluzione silenziosa in atto già da mesi.

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Immagine
I consumi delle famiglie residenti in Italia sono ancora lontani dai livelli pre-crisi. Rispetto al 2007, anno precedente all’inizio della crisi, le famiglie hanno tagliato i consumi per 21,5 miliardi di euro. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi(9 novembre) dalla Cgia di Mestre. Nel 2018 la spesa complessiva dei nuclei familiari dell’Italia è stata pari a poco più di 1.000 miliardi di euro. Nonostante il taglio rispetto ai livelli pre-crisi, i consumi delle famiglie continuano ad essere la componente più importante del PIL nazionale (pari al 60,3% del totale).

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Immagine
Continua la guerra ai navigator del governatore Vincenzo De Luca. La giunta regionale della Campania non ha approvato la convenzione tra Anpal Servizi e Regione che definiva le modalità di assistenza tecnica dei navigator. Per questo motivo l’Anpal non può procedere all’assunzione dei 471 navigator campani vincitori della selezione pubblica. Una vicenda incredibile, che fa capire come il governatore De Luca stia usando questa vicenda per scopri propagandistici. Le attività dei navigator sono state avviate nelle altre 19 Regioni un attimo dopo la stipula della convenzione.

Il caso ex Ilva di Taranto

Immagine
Scoppia il caso dell’ex Ilva di Taranto. L’azienda ArcelorMittal ha comunicato formalmente a sindacati e aziende la retrocessione alle società Ilva dei rispettivi rami d’azienda e 10.777 dipendenti, secondo l’art. 47 della Legge 428/1990. La comunicazione segue l’annuncio di cessazione del contratto per ex Ilva Taranto e di fatto avvia la procedura di disimpegno anche per gli stabilimenti di Genova, Novi Ligure, Milano, Racconigi, Paderno, Legnano e Marghera.

De Magistris: Disponibile ad una candidatura in Campania

Immagine
Napoli è in una città che cade a pezzi. E’ bastato il primo maltempo autunnale per far cadere alberi in ogni quartiere. La città è in emergenza da anni, ma Luigi De Magistris continua ad essere ospitato in TV a parlare del laboratorio Napoli. Cosa sarebbe? Non si sa. Non contento il sindaco di Napoli si dice disponibile ad una candidatura in Campania. Questa mattina(6 novembre) De Magistris è stato ospite di Alessandra Sardoni ad “Omnibus”, il programma in onda su La 7.

Consiglio di Stato mette in discussione Monumentando

Immagine
Nel 2013 il Comune di Napoli ha lanciato Monumentando, un progetto che prevede il restauro di 27 monumenti a costo zero per la cittadinanza, dato che ciascun restauro è finanziato dagli introiti delle pubblicità affisse sui monumenti durante i lavori. La gara è stata vinta dall’agenzia di pubblicità Uno Outdoor. I lavori sono partiti nel 2016. Fino ad oggi sono stati restaurati 11 monumenti. Tre anni dopo il progetto Monumentando viene messo in discussione da una sentenza del Consiglio di Stato. Il motivo? L’amministrazione comunale non ha applicato la corretta disciplina sulle sponsorizzazioni.

I danni del Federalismo fiscale

Immagine
Openpolis e Report hanno lanciato un progetto di Data Journalism per rendere più trasparenti i meccanismi che regolano il finanziamento dei Comuni. Parliamo di oltre 25 miliardi di spesa pubblica, i cui criteri di distribuzione sono talmente complessi da risultare impenetrabili anche per molti addetti ai lavori. Le regole stabilite dalla riforma del titolo V della Costituzione e dalla legge Calderoli sul Federalismo fiscale, infatti, sono rimaste largamente inapplicate, creando gravissimi problemi di iniquità nella distribuzione delle risorse.Il Federalismo fiscale prevedeva di superare il criterio della spesa storica, che funzionava così: tanto spendi tanto ti viene riconosciuto dallo Stato. Al suo posto, lo Stato avrebbe dovuto stabilire quali sono i servizi essenziali a cui ha diritto un cittadino su tutto il territorio italiano, i livelli essenziali delle prestazioni(LEP). Il Federalismo fiscale ha creato solo danni, dato che non sono mai stati applicati i LEP. La legge prevedeva …

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia

Immagine
Nell’ultimo ventennio di stagnazione dell’Italia, la politica economica nazionale ha disinvestito dal Mezzogiorno. Il progressivo disimpegno della leva nazionale delle politiche di riequilibrio territoriale ha prodotto conseguenze negative nell’intero Paese. Come nel 2016 e nel 2017, anche nel 2018 la crescita del prodotto nel Sud è risultata inferiore al resto dell’Italia, con un ulteriore allargamento del gap di reddito e benessere tra le due aree. E’ quello che emerge dal Rapporto Svimez 2019 sull’economia e la società del Mezzogiorno.

Autista ANM minacciato da due ragazzi

Immagine
Non è iniziata nel migliore dei modi la settimana a Napoli. Alla fermata ANM di piazzale Tecchio si è verificato l’ennesimo episodio violento. Due ragazzi hanno minacciato un’autista della linea 181(video). Uno dei due facinorosi ha preso a calci la porta anteriore dell’autobus ANM perché voleva salire a bordo senza avere il biglietto. Non contento, il ragazzo ha anche insultato e minacciato il povero autista che non è restato in silenzio.

Il fallimento di Ancelotti

Immagine
La squadra di Ancelotti ha collezionato un’altra sconfitta contro la Roma allo stadio Olimpico. In città qualcuno inizia a dubitare del lavoro svolto dall’allenatore di Reggiolo. Il motivo? Il Napoli ha già totalizzato tre sconfitte nelle prime undici giornate del campionato 2019/2020. Gli azzurri sono sesti in classifica(in attesa delle altre gare) con 18 punti raccolti su 33 a disposizione e viaggiano con 7 punti in meno rispetto allo scorso campionato. La media punti è di 1,63 a partita, bassa per chi vuole puntare ad un posto Champions. L’avventura a Napoli di Ancelotti si sta rivelando un fallimento.

Cgia: Novembre è il mese delle tasse

Immagine
Novembre è il mese delle tasse in Italia. Tra ritenute di dipendenti, autonomi e collaboratori, acconti IVA, IRES, IRPEF, IRAP e le addizionali comunali e regionali IRPEF, questo mese saranno versati all’erario 55 miliardi di euro. Lo segnala l’Ufficio studi della Cgia di Mestre. L’imposta più onerosa che le imprese e i lavoratori autonomi verseranno a novembre sarà l’IVA, che comporterà un incasso per l’erario di 15 miliardi di euro.

Sbarchi migranti in calo del 56,21%

Immagine
Non si ferma l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2019 al 31 ottobre 2019 sono stati 9.648 i migranti giunti sulle coste italiane, -56,21% rispetto al 2018. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 22.031 persone. Il calo rispetto al 2017 è del 91,34%. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno.