Il fallimento di Ancelotti

Il fallimento di Carlo Ancelotti è certificato dai numeri. Il Napoli non faceva 18 punti in 11 partite dalla stagione 2011/2012. E' il terzo peggior score dell'era De Laurentiis. Nell'anno solare 2019 la squadra di Ancelotti ha una media punti non da prime quattro.

Carlo AncelottiLa squadra di Ancelotti ha collezionato un’altra sconfitta contro la Roma allo stadio Olimpico. In città qualcuno inizia a dubitare del lavoro svolto dall’allenatore di Reggiolo. Il motivo? Il Napoli ha già totalizzato tre sconfitte nelle prime undici giornate del campionato 2019/2020. Gli azzurri sono sesti in classifica(in attesa delle altre gare) con 18 punti raccolti su 33 a disposizione e viaggiano con 7 punti in meno rispetto allo scorso campionato. La media punti è di 1,63 a partita, bassa per chi vuole puntare ad un posto Champions. L’avventura a Napoli di Ancelotti si sta rivelando un fallimento.

Oggi è sembrato di rivedere il Napoli di Donadoni. Una squadra senza carattere e senza centrocampo che andava in difficoltà ad ogni ripartenza dei giallorossi. Gli azzurri hanno regalato i primi venti minuti agli avversari, una cosa capitata diverse volte in questo inizio di stagione. Questo fa capire che l’allenatore super pagato non motiva i  calciatori che scendono in campo. Nella ripresa si aspettava la riscossa degli azzurri, invece è arrivato il secondo gol della Roma. Sbaglia chi pensa che sia solo un momento no. Il fallimento di Ancelotti è certificato dai risultati nell’anno solare 2019: nelle 30 gare disputate il Napoli ha raccolto 53 punti su 90 disponibili. La media punti è 1,76 punti a partita. Troppo poco per una società che punta a stare stabilmente tra le prime quattro. L’allarme generale era scattato con il sesto posto nel girone di ritorno della passata stagione. I 35 punti conquistato piazzano Ancelotti al 13esimo posto nei 24 gironi delle 12 stagioni dell’era De Laurentiis. L’allenatore di Reggiolo ha fatto un pessimo risultato anche in questo inizio di stagione: il Napoli non faceva 18 punti in 11 partite dal campionato 2011/2012. E’ il terzo peggior score dell’era De Laurentiis. Non era settimo dal 2007/2008, vale a dire dal primo anno in Serie A della nuova società. L’avventura di Ancelotti a Napoli è un fallimento anche per un altro motivo.

Centrocampo senza centrocampisti

Il problema del Napoli è che manca qualcosa a centrocampo. Non c’è nessuno in rosa che possa sostituire Allan. Zielinski, Fabian Ruiz e Elmas, hanno caratteristiche diverse dal brasiliano. I primi due non rendono al meglio in un centrocampo a due, mentre il macedone è un giovane che può diventare un campione o una promessa mancata. Una domanda sorge spontanea: chi non ha voluto un altro centrocampista nel mercato estivo? Ancelotti. L’allenatore di Reggiolo ha fatto perdere tre mesi alla società per James Rodriguez(un calciatore che non serviva al Napoli), quando il vero rinforzo doveva arrivare a centrocampo. Paghiamo la presunzione di Ancelotti e le sue scelte scellerate.

Stagione Posizione Punti
2019/2020 7 18
2018/2019 3 25
2017/2018 1 31
2016/2017 5 20
2015/2016 4 22
2014/2015 3 21
2013/2014 2 28
2012/2013 3 23
2011/2012 5 18
2010/2011 3 21
2009/2010 6 17
2008/2009 2 23
2007/2008 7 15

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino