Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2020

De Luca contro apertura generalizzata

Immagine
Il 3 giugno 2020 dovrebbe essere il giorno in cui ritorna la possibilità di spostarsi tra Regioni in Italia. Tra dubbiosi e possibilisti, i governatori si preparano a riaprire i propri “confini”. Salvo picchi di nuove infezioni, da mercoledì sarà possibile tornare a viaggiare. Vincenzo De Luca è contro l’apertura generalizzata del 3 giugno. Il governatore della Campania aveva già accennato qualcosa nella diretta Facebook del 29 maggio 2020(vedi video). “Non si comprende quali siano le ragioni di merito che possono motivare un provvedimento di apertura generalizzata e la non limitazione della mobilità nemmeno per le province ancora interessate pesantemente dal contagio”. Questo è quello che ha scritto De Luca ieri(30 maggio) sulla pagina Facebook ufficiale della Regione Campania.

Istat: Crollo storico del PIL in Italia

Immagine
Il lockdown per l’emergenza coronavirus ha provocato un crollo storico del PIL in Italia. Nel primo trimestre del 2020 il prodotto interno lordo è diminuito del 5,3% rispetto al trimestre precedente e del 5,4% nei confronti del primo trimestre del 2019. Lo comunica l’Istat. Si tratta della flessione più forte del PIL dal primo trimestre del 1995, cioè dall’inizio delle serie storiche. La variazione acquisita del PIL per il 2020 è pari a -5,5%. Il primo trimestre 2020 ha avuto lo stesso numero di giornate lavorative del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al primo trimestre del 2019.

Napoli: Raccolta differenziata al 31,8%

Immagine
“Napoli arriverà al 70% di raccolta differenziata entro la fine dell’anno”. Questa è la promessa fatta nel 2011 da Luigi De Magistris durante la campagna elettorale per il Comune del Napoli. Come stanno le cose oggi? La percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto il 31,8%¹, distante 38,2 punti percentuali dal 70% promesso. I dati sono stati diffusi dall’Asia, l’azienda speciale di igiene ambientale. Nel 2019 la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto il 36,1%, in crescita dello 0,1% rispetto al 2018. Un aumento misero dovuto al crollo registrato nell’ultimo quadrimestre dell’anno scorso.

Recovery Fund, un piano da 750 miliardi di euro

Immagine
Il lockdown per l’emergenza coronavirus provocherà un calo del PIL in Unione Europea tra l’8% e il 12%. La pandemia ha provocato una nuova crisi economica. L’UE propone il Recovery Fund, un piano di 750 miliardi di euro per far ripartire l’economia. Da fonti si apprende che 500 miliardi sarebbero destinati a stanziamenti(grants) a Paesi e settori più colpiti economicamente dal Covid-19, mentre gli altri 250 miliardi andrebbero a prestiti(loans). All’Italia andrebbero 172,7 miliardi, di cui 81,807 miliardi come aiuti a fondo perduto e 90,938 miliardi come prestiti. E’ la quota più alta per un singolo Paese. A titolo di confronto, un altro paese particolarmente colpito dalla pandemia da coronavirus, la Spagna, riceverebbe 77 miliardi di sovvenzioni e 63 miliardi di prestiti.

L’indagine di sieroprevalenza in Italia

Immagine
E’ partita ieri(25 maggio) un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SarsCoV2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo Coronavirus, anche in assenza di sintomi. Il test verrà eseguito su un campione di 150 mila persone residenti in 2.000 Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età. L’indagine vede impegnati Ministero della Salute e Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana. Sono state oltre 7.300 le chiamate della Croce Rossa italiana(Cri) per contattare i cittadini del campione che parteciperà all’indagine sierologica.

Gli assistenti civici del ministro Boccia

Immagine
In arrivo 60 mila assistenti civici che avranno il compito di aiutare e vigilare durante la Fase 2. Lo ha annunciato ieri(24 maggio) il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia in diretta al Tg1. L’esponente del Partito Democratico ha dichiarato: “Gli assistenti civici saranno a disposizione dei sindaci e con il loro sorriso e la loro educazione ricorderanno nei luoghi dell’assembramento che bisogna fare ancora qualche sacrificio”. Individuati su base volontaria e coordinati dalla Protezione civile, gli assistenti civici saranno impiegati anche per sostenere la parte più debole della popolazione.

De Magistris: Napoli aperta 24 ore su 24

Immagine
L’emergenza coronavirus non è finita. Fase 2 non significa ritornare alla vita che facevano prima della pandemia. Questa cosa non è chiara ad alcuni amministratori, uno di questi è Luigi De Magistris. Intervistato dal giornale “Il Corriere della Sera”, il sindaco di Napoli ha dichiarato: “Nei prossimi giorni emetterò una serie di ordinanze in base alle quali Napoli sarà aperta 24 ore su 24. Niente più baretti obbligati a chiudere alle 23, niente più orari per nessuno”. Un liberi tutti che va in netto contrasto con ciò che ha detto Vincenzo De Luca qualche giorno fa.

De Luca: Governo restituisca soldi della Campania

Immagine
Nell’ultima diretta Facebook Vincenzo De Luca ha parlato di tre questioni chiare ed urgenti su cui sono necessarie altrettante risposte da parte del Governo. Le tre questioni sono: zone rosse, soldi bloccati e risorse per la Sanità. In poche parole, il governatore pretende che il governo restituisca i soldi sottratti alla Campania. La prima questione riguarda le zone rosse: l’orientamento di Roma è di dare aiuti economici solo a quelle istituite dal Governo. Questo taglierebbe fuori tutte le zone rosse decise dalle singole Regioni. Per De Luca le misure di ristoro economico devono riguardare tutte le zone rosse, non solo Bergamo, Brescia e Lodi.La seconda questione riguarda i 240 milioni di euro bloccati al Ministero dell’Economia. Il governatore della Campania ha dichiarato: “Dobbiamo avere dal Governo 240 milioni di euro che sono stati incamerati illegittimamente molti anni fa. Stiamo ancora aspettando che qualcuno si decida a sbloccare questi fondi. Consideriamo irresponsabile tene…

Cgia: 10.902 imprese chiuse

Immagine
Nei primi 3 mesi del 2020 il numero di imprese artigiane presente in Italia è sceso di 10.902 unità. Lo rileva la Cgia di Mestre. Un dato negativo non causato dall’emergenza coronavirus. Il numero delle imprese chiuse nel primo trimestre 2020 è in linea con quanto registrato nei tre anni precedenti. L’effetto economico negativo del lockdown si farà sentire maggiormente nei prossimi mesi. Il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo ha dichiarato: “Dopo una settimana dalla riapertura totale lo stato d’animo di tanti piccoli imprenditori è cambiato. C’è voglia di lottare, di resistere, di risollevare le sorti economiche della propria attività. Purtroppo, non tutti ce la faranno a sopravvivere”.

Le mascherine inutili della Regione Campania

Immagine
Le mascherine chirurgiche sono introvabili in farmacia dopo che il governo Conte ha fissato il prezzo a 0,60 centesimi. Dal 4 maggio 2020 in Campania è obbligatorio l’uso del Dispositivo di protezione individuale(DPI). La Regione ha speso quasi 3 milioni di euro per regalare ad ogni famiglia 2 mascherine. Nella zona in cui vivo sono state consegnate lo scorso 5 maggio di colore nero. Diciassette giorni dopo non ho ancora usato il DPI della Regione Campania. Il motivo? Le mascherine sono inutili.

Il giocatore

Immagine
Il giocatore” è un libro di Fëdor Dostoevskij e pubblicato da Feltrinelli. Fëdor Dostoevskij nacque a Mosca nel 1821. Figlio di un medico, un aristocratico decaduto stravagante e dispotico, crebbe in un ambiente devoto e autoritario. Da ragazzo, alla notizia della morte del padre, subì il primo attacco di epilessia, malattia che lo tormentò per tutta la vita. Diplomatosi nel 1843, rinunciò alla carriera che il titolo gli apriva e, lottando con l’indigenza e con i disagi di una salute cagionevole, cominciò a scrivere. Il suo primo libro, il romanzo “Povera gente”, esce nel 1846. Nel 1849 lo scrittore, a causa delle sue convinzioni socialiste, venne condannato a morte. La pena fu poi commutata in quattro anni di lavori forzati in Siberia e nell’esilio fino al 1859. Morì a San Pietroburgo nel 1881.

Inps: Tra marzo e aprile +46.909 morti

Immagine
Da quando l’epidemia di coronavirus è iniziata in Italia alla fine di febbraio, i cittadini hanno fatto affidamento sui dati ufficiali forniti dal Dipartimento della Protezione Civile per quanto riguarda i decessi dovuti al Covid-19. Nel bollettino diramato ieri(20 maggio) i morti per coronavirus sono 32.330. Molti epidemiologi sostengono che il numero di decessi per Covid-19 sia sottovalutato in quanto non tutti i decessi vengono testati con un tampone. L’Inps ha pubblicato il rapporto “Analisi della mortalità nel periodo di epidemia da Covid-19”.

Btp Italia raccoglie 13,9 miliardi

Immagine
Un autentico successo si è rilevata la raccolta Btp Italia per far fronte all’emergenza Covid-19. Al termine della terza giornata, che chiude la fase di collocamento alla clientela retail, le richieste di fermano 5,211 miliardi, che si aggiungo agli 8,785 miliardi raccolti tra lunedì e martedì. In tre giorni la domanda è stata di 13,996 miliardi di euro, il miglior risultato da aprile 2014. Domani, ultimo giorno di operazioni, sarà il turno degli investitori istituzionali.

In fila per prendere la metropolitana

Immagine
Le attività commerciali e i bar hanno riaperto il 18 maggio 2020. Domani(21 maggio) sarà la volta dei ristoranti ma non è possibile poter contare su una rete di collegamenti che dia un risposta almeno sufficiente a chi si sposta per lavora o per fare shopping. A Napoli i trasporti pubblici sono ancora in lockdown. Alla stazione di Piscinola della Linea 1 c’era una lunga fila per prendere la metropolitana. Non bastava il numero di treni non sufficienti per garantire un servizio adeguato, ora si aggiungono anche le disposizioni anti coronavirus ad aumentare i disagi dei pendolari.

Gasparri ruba microfono alla giornalista di Report

Immagine
Dopo tanto tempo sono costretto a parlare nuovamente di Maurizio Gasparri. Il senatore di Forza Italia è stato il protagonista indiscusso della puntata di “Report“ del 18 maggio 2020. Intervistato dalla giornalista Claudia Di Pasquale per un’inchiesta sulle fondazioni, a un certo punto Gasparri si rifiuta di rispondere alle domande e ruba il microfono della trasmissione di Rai Tre. Non contento, poco dopo porta via pure la telecamera. Ma andiamo con ordine. La legge Spazzacorrotti ha equiparato le fondazioni con politici nell’organo direttivo ai partiti. Questo significa che devono pubblicare i bilanci e le persone che fanno le donazioni.

OMS: Coronavirus veloce e fatale

Immagine
I morti provocati dal coronavirus a livello mondiale hanno superato la soglia dei 315.000: è quanto emerge dal conteggio dell’università americana Johns Hopkins. I decessi complessivi sono ora 315.622 su un totale di 4.737.299 casi. Le persone guarite finora sono 1.734.578. Gli Stati Uniti sono il Paese con il maggior numero di morti(89.564), seguito da Gran Bretagna(34.716) e Italia(31.908). Sono iniziati i lavori della 73/a assemblea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS). E’ la prima assemblea che si svolge in modo virtuale e un’opportunità per i leader di 194 Paesi di impegnarsi a lottare insieme per poter fermare la pandemia.

FCA chiede prestito garantito dallo Stato

Immagine
Crollo delle vendite auto in Italia ad aprile. La Fiat Chrysler Automobiles(FCA) registra un calo del 96,3% rispetto allo stesso mese del 2019. Il gruppo ex Fiat ha sede fiscale in Olanda per non pagare le tasse, ma vuole usufruire del “banchetto di soldi pubblici” messo a disposizione dall’Italia per arginare la crisi provocata dall’emergenza coronavirus. La FCA Italy ha chiesto un prestito di 6,3 miliardi di euro alla banca Intesa Sanpaolo. Fin qui nulla di scandaloso. Il problema è che il gruppo ex Fiat ha chiesto la garanzia della pubblica Sace.

Bandiere Blu 2020 premiano Liguria

Immagine
Oggi(14 maggio) sono state rese note tutte le spiagge “Bandiere Blu” del 2020. L’assegnazione è stata fatta dalla Fondazione per l’educazione ambientale(Fee). La 34esima edizione delle “Bandiere Blu” premia ben 407 spiagge, 22 in più rispetto al 2019, che corrispondono a 195 Comuni rivieraschi. Rispetto al 2019 ci sono 12 Comuni in più. Le spiagge doc italiane costituisco il 10% di quelle premiate a livello mondiale. Hanno ottenuto il riconoscimento anche 75 approdi turistici. Le Bandiere Blu sono assegnate dal 1987 a spiagge e approdi, giudicati rispettivamente per qualità delle acque di balneazione e pulizia in prossimità dei porti, secondo oltre 20 parametri.

Ex parlamentari vogliono sconto sul taglio ai vitalizi

Immagine
La crisi economia causata dal lockdown per l’emergenza coronavirus non ferma l’avidità di ex senatori e ex deputati. Gli ex parlamentari vogliono uno sconto sul taglio ai vitalizi. Per questo motivo l’associazione degli ex parlamentari ha inviato una diffida all’ufficio di presidenza della Camera. Sembra incredibile che in un periodo di crisi, alcuni politici pensano al proprio vitalizio. Gli ex parlamentari contestano il taglio dei vitalizi decisa dai vertici di Camera e Senato. Il mese scorso il consiglio di giurisdizione della Camera ha sostanzialmente riconosciuto l’eccessivo peso dei tagli ai vitalizi solo per chi non ha altro reddito ed è affetto da gravi malattie.

Ripartono lavori per demolizione Vela verde

Immagine
Il lockdown causato dall’emergenza coronavirus aveva salvato la Vela verde di Scampia. La demolizione del palazzo era iniziata il 20 febbraio 2020 e il completamento del lavoro era previsto 40 giorni dopo. Ricordiamo che l’allestimento del cantiere era iniziato nel maggio 2019. Quasi un anno dopo la Vele verde è ancora ben visibile ai residenti e ai passanti. Tutta colpa del Covid-19 che ha causato il blocco dei cantieri a Napoli e nel resto d’Italia. Dopo quasi due mesi di stop la maxi gru ha ricominciato a martellare sullo scheletro della Vela Verde. I lavori sono ripresi ufficialmente l’11 maggio 2020, una settimana dopo la riapertura del cantiere.

Regole per ristorazione e stabilimenti balneari

Immagine
L’emergenza coronavirus sta generando una crisi economica che difficilmente si risolverà con la riapertura di tutte le attività. Inail e l’Istituto Superiore di Sanità(ISS) hanno redatto dei documenti con le indicazioni da osservare per ristorazione e stabilimenti balneari. I ristoranti dovranno rispettare le seguenti regole: almeno due metri tra i tavoli e distanza tra le persone ai tavoli. Per ciascun cliente dovrebbe prevedersi uno spazio di 4mq o barriere divisorie. No servizio buffet. Inail e ISS consigliano ai ristoranti di privilegiare ricambio d’aria naturale e soluzioni con spazi all’aperto.

Confcommercio: A rischio 266.807 imprese

Immagine
Sono 266.807 le imprese del commercio e dei servizi che rischiano la chiusura definitiva a causa della crisi causata dal lockdown imposto per l’emergenza coronavirus. In Italia ci sono 2.738.800 imprese. E’ la stima di Confcommercio. Il numero delle imprese a rischio è una stima prudenziale che potrebbe essere anche più elevata perché, oltre agli effetti economici derivanti dalla sospensione delle attività, va considerato anche il rischio, molto probabile, dell’azzeramento dei ricavi a causa della mancanza di domanda e dell’elevata incidenza dei costi fissi sui costi di esercizio totali che, per alcune imprese, arriva a sfiorare il 54%.

Delitto e castigo

Immagine
Delitto e castigo” è un libro di Fëdor Dostoevskij e pubblicato da Newton Compton. Fëdor Dostoevskij nacque a Mosca nel 1821. Figlio di un medico, un aristocratico decaduto stravagante e dispotico, crebbe in un ambiente devoto e autoritario. Da ragazzo, alla notizia della morte del padre, subì il primo attacco di epilessia, malattia che lo tormentò per tutta la vita. Diplomatosi nel 1843, rinunciò alla carriera che il titolo gli apriva e, lottando con l’indigenza e con i disagi di una salute cagionevole, cominciò a scrivere. Il suo primo libro, il romanzo “Povera gente”, esce nel 1846. Nel 1849 lo scrittore, a causa delle sue convinzioni socialiste, venne condannato a morte. La pena fu poi commutata in quattro anni di lavori forzati in Siberia e nell’esilio fino al 1859. Morì a San Pietroburgo nel 1881.

De Luca: Evitate di andare negli ospedali del Nord

Immagine
Oggi(8 maggio) è il compleanno di Vincenzo De Luca e nell’ultima diretta Facebook si è notata una nuova postazione per comunicare con i cittadini. Il governatore della Campania ha lanciato un appello ai cittadini: “Evitate di andare negli ospedali del Nord”. Chiariamo che non è un attacco alla Sanità dell’Italia settentrionale, ma un modo per far arrivare più soldi nella nostra regione. De Luca ha dichiarato: “Nel corso degli anni i sistemi ospedalieri del Nord hanno campato con i soldi che prendevano dalla nostra regione, la cosiddetta mobilità passiva. Invito convintamente i nostri concittadini a rimanere in Campania”.

Renzi contrario alla sovietizzazione dell’Italia

Immagine
Matteo Renzi continua a sparare baggianate in TV e sui social. Il leader di Italia Viva è il principale oppositore del governo Conte nonostante faccia parte dell’esecutivo con due Ministeri. Una domanda sorge spontanea: perché non toglie la fiducia? La risposta è ovvia. Il consenso del politico di Rignano è ai minimi storici e nei sondaggi Italia Viva è sotto la soglia di sbarramento. Oggi(7 maggio) Renzi ha scritto su Twitter di essere contrario alla sovietizzazione dell’Italia.

La terapia con plasma iperimmune

Immagine
L'uso del plasma da convalescenti come terapia per il Covid-19 è attualmente oggetto di studio in diversi Paesi, Italia compresa. Al Policlinico San Matteo di Pavia la sperimentazione della plasmaterapia per curare i malati di coronavirus è partita all’inizio del mese scorso. Il protocollo è stato predisposto dal servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del San Matteo, in collaborazione con altre strutture. La terpia con plasma iperimmune è già stata utilizzata in passato per trattare diverse malattie e, in tempi più recenti, è stata usata, con risultati incoraggianti, durante le pandemie di SARS ed Ebola. Come funziona la terapia contro il coronavirus? I malati di Covid-19 ricevono gli anticorpi anti-SARS-Cov-2 sviluppati dai pazienti guariti.

Le mascherine della Regione Campania

Immagine
Vincenzo De Luca aveva annunciata la consegna a domicilio di 4 milioni di mascherine in Campania nella diretta Facebook del 17 aprile 2020. Una confezione con due mascherine della Regione Campania è arrivata in ogni famiglia grazie a una intesa con Poste Italiane. Oggi(5 maggio) sono state consegnate anche nella zona in cui vivo. Sinceramente mi aspettavo un prodotto di migliore qualità, invece mi ritrovo due mascherine con l’elastico dietro(e non laterale) che non facilita il posizionamento sul viso. Per chi soffre di allergia al polline sarà un problema togliere e mettere la mascherina per soffiarsi il naso.

La dichiarazione precompilata 2020

Immagine
Parte la stagione della dichiarazione dei redditi 2020. L’Agenzia delle Entrate informa che il modello precompilato è disponibile online sia per il 730 sia per il modello Redditi. Il cittadino può consultare l’elenco di tutte le informazioni inserite dal Fisco. A partire dal 14 maggio 2020, e fino al 30 settembre 2020, si potrà accettare, modificare e inviare il 730 oppure modificare il modello Redditi, che, invece, potrà essere trasmesso dal 19 maggio 2020 al 30 novembre 2020. La dichiarazione precompilata 2020 prevede 991 milioni di informazioni.

Corte tedesca mette in discussione Quantitative easing

Immagine
Nel marzo 2015 la Banca Centrale Europea ha dato l’avvio al Quantitative easing, un vasto programma di acquisti di titoli degli Stati membri dell’Unione Europea dell’area euro. Doveva durare fino a settembre 2016, ma poi è stato esteso fino ad oggi per svariati motivi. L’ultimo piano è stato varato il mese scorso per fronteggiare la crisi causata dall’emergenza coronavirus. Il Quantitative easing è stato messo in discussione dalla Corte Costituzionale della Germania. I giudici tedeschi di Karlsruhe affermano che “il QE viola in parte la Costituzione tedesca”.

Sbarchi migranti in aumento del +344,8%

Immagine
Ritorna ad aumentare l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2020 al 30 aprile 2020 sono stati 3.465 i migranti giunti sulle coste italiane, +344,8% rispetto al 2019. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono soltanto 779 persone. Gli sbarchi del 2020 restano lontani dagli arrivi dello stesso periodo del 2018(9.467). I dati sono forniti dal Ministero dell’Interno. 2.686 migranti in più in quattro mesi, non proprio una bella notizia per il governo Conte. Questi dati alimenteranno la solita propaganda becera di Matteo Salvini.Il mese con più sbarchi resta gennaio con 1.342 arrivi sulle coste dell’Italia. Il mese di marzo, invece, è quello con meno sbarchi(41). Ad aprile sono arrivati 671 migranti. La maggior parte dei migranti arrivati a gennaio 2020 provengono da Bangladesh(494), Costa d’Avorio(407), Sudan(357), Algeria(319), Marocco(237), Somalia(208), Tunisia(186), Guinea(165), Mali(152) e Egitto(84). Altri migranti(dato che comprende color…

I controlli in pizzeria di sabato

Immagine
In Campania la consegna delle pizze a domicilio è ripresa il 27 aprile 2020 dopo quasi due mesi di stop forzato dovuto all’emergenza coronavirus. Ieri(2 maggio) è stato il primo sabato dalla riapertura delle pizzerie. Non è filato tutto liscio. Alcune pizzerie non sono riuscite a coprire tutte le richieste dei clienti, altre hanno consegnato le pizze in ritardo. A Napoli una pizzeria ha ricevuto la visita degli organi di controllo alle 20.20, vale a dire l’orario di punta del sabato. E’ accaduto a “La pizza da Gennaro” ubicata sul corso Secondigliano. L’assurda vicenda è stata raccontata sulla pagina ufficiale Facebook della pizzeria.

45.703 domande per prestito di 25 mila euro

Immagine
I prestiti fino a 25 mila euro previsti dal Decreto liquidità per sostenere liberi professionisti, lavoratori autonomi e Piccole medie imprese(PMI) non hanno finora riscosso l'interesse sperato. E’ quanto sostiene la Cgia di Mestre. Fino allo scorso 30 aprile 2020 le banche hanno fatto pervenire al Fondo di garanzia del Mediocredito Centrale 45.703 domande. La platea delle imprese e dei liberi professionisti interessati per legge da questa misura è costituita da oltre 5.250.000 attività, vuol dire che solo lo 0,9% di queste ultime ha fatto ricorso a questa misura.

Confcommercio: Crollo consumi di 84 miliardi

Immagine
Un crollo dei consumi pari a quasi 84 miliardi di euro per il 2020 a causa del lockdown per l’emergenza coronavirus. E’ la stima fatta dall’Ufficio Studi di Confcommercio. Questa è l’ipotesi prevista con la progressiva riapertura delle attività economiche e mantenendo il primo ottobre come data realistica per il ritorno alla normalità, seppure con protocolli di sicurezza. Oltre tre quarti della perdita dei consumi sono concentrati in pochi settori di spesa: vestiario e calzature, automobili e moto, servizi ricreativi e culturali, alberghi, bar e ristoranti.

De Luca contro i vecchi cinghialoni

Immagine
Nell’ultima diretta Facebook Vincenzo De Luca ha attaccato le persone allegre e disinvolte che sono diventate sportive durante la quarantena. Era abbastanza prevedibile che il governatore della Campania parlasse di quello che è accaduto sul lungomare di Napoli quattro giorni fa. Per chi non lo sapesse, c’erano famiglie e runner ammucchiate che in alcuni casi non rispettavano il distanziamento di un metro. De Luca ha dichiarato: “Capisco che è una privazione. Ma abbiamo creato le due fasce per fare attività motoria pensando alle famiglie con i bambini, alle mamme e i papà che tengono per mano un bambino mentre passeggiano. Invece ho visto gente correre in mezzo ai bambini, senza mascherine. Non è possibile”. Per questo motivo non è possibile fare footing dalle 19 alle 22.

Guariti dal coronavirus sono immuni?

Immagine
L’emergenza coronavirus ha fermato l’economia mondiale. In Italia la situazione è tragica e sempre più persone vogliono ripartire. Negli ultimi giorni si parla dei test sierologici per dare una sorte di certificato di immunità alle persone. Cosa sono? I test sierologici cercano gli anticorpi IgM(Immunoglobuline M) e IgG(Immunoglobuline G) per verificare se una persona è stata già contagiata dal virus Sars-Cov-2. Una domanda sorge spontanea: i guariti dal coronavirus sono immuni? Prima di rispondere è meglio spiegare i due anticorpi menzionati prima.