Post

Post in evidenza

A Napoli guerriglia anti-lockdown

Immagine
La prima notte di lockdown a Napoli si è trasformata in guerriglia. Centinaia di persone e commercianti hanno protestato contro il coprifuoco e la prospettiva di un nuovo lockdown in Campania. Lunghi scontri tra manifestanti e forze dell’ordine. Slogan contro il governatore Vincenzo De Luca e il premier Giuseppe Conte. Lanciati fumogeni, bombe carta e pietre contro le forze dell’ordine e contro la sede della Regione Campania. I più facinorosi hanno dato alle fiamme alcuni cassonetti della spazzatura.

Torna l’ora solare. Risparmiati 66 milioni di euro

Immagine
Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020 finirà l’ora legale ed entrerà in vigore l’ora solare. Alle 3 del 25 ottobre le lancette dell’orologio andranno sposate indietro di un’ora, cioè alle 2. Gli italiani recupereranno l’ora di sonno persa il 29 marzo scorso. L’ora legale tornerà invece il prossimo 28 marzo 2021. Dopo questa data, gli stati membri dell’Unione Europea, dovranno decidere se mantenere l’ora solare o l’ora legale.

De Luca chiede lockdown totale

Immagine
Non si ferma la diffusione del coronavirus in Campania. Oggi(23 ottobre) altri 2.280 positivi su 15 mila tamponi. Lo ha annunciato Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Facebook del venerdì. Il governatore della Regione chiede al governo il lockdown totale. De Luca ha dichiarato: “I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale. E’ necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali”.

Municipalità VIII zona rossa per contagiati

Immagine
Il Comune di Napoli ha pubblicato il report dei contagi da Covid-19 riferito al periodo tra il 10 e il 20 ottobre 2020. La settimana scorsa fu reso noto quello da agosto al 10 ottobre. Il report è stato reso possibile grazie al lavoro dell’equipe di statistica medica del professore Signoriello dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. Nell’ultimo report si riscontra un’impennata di contagi nell’VIII Municipalità, in qualche modo attesa poiché al 10 ottobre era già in zona arancione. A Scampia, Piscinola e Chiaiano c’è una preoccupante velocità di incremento dei contagi.

Ritardi per Recovery Fund

Immagine
L’accordo sul Recovery Fund è stato trovato lo scorso luglio con una dotazione di 750 miliardi di euro, di cui 390 miliardi di sussidi. Questo era il piano dell’Unione Europea per sostenere la ripresa economica dopo l’emergenza coronavirus. All’Italia spetterebbe l’ammontare maggiore di risorse, il 28% del fondo Recovery Fund, 209 miliardi dei quali 81,4 a fondo perduto e 127,4 di prestiti da restituire.

Vaccino antinfluenzale finito a Napoli

Immagine
Lo scorso giugno Vincenzo De Lucainvitava i cittadini campani a fare il vaccino antinfluenzale in autunno per evitare che i sintomi influenzali potessero essere confusi con quelli Covid. Il governatore della Campania voleva vaccinare tutti. Il risultato è che oggi(21 ottobre) il vaccino antinfluenzale è finito a Napoli. Sono terminate le prime 400 mila dosi per i medici di famiglia. L’allarme è stato lanciato da Luigi Sparano e Corrado Calamaro, medici di famiglia della Fimmg Napoli.

Covid Residence all’Ospedale del Mare

Immagine
La palazzina albergo di 4 piani dell’Ospedale del Mare a Ponticelli è stato trasformata in Covid Residence, una struttura con 176 posti letto destinata ai pazienti Covid asintomatici che non hanno la possibilità di stare a casa per la quarantena. Ogni piano ha 22 stanze attive per un totale di 88. Ogni camera ha 2 posti letto con bagno interno e doccia ad uso singolo o matrimoniale per congiunti stretti che possono vivere nella stessa stanza. La struttura è stata presentata ieri(20 ottobre) dal governatore Vincenzo De Luca. Oggi è entrata in funzione.